A- A+
Cronache
Yara Gambirasio, ok alla nuova udienza sui reperti. Difesa: "Pronto terremoto"
Fonte Facebook Yara Gambirasio 

Yara Gambirasio, la Cassazione ha accordato a Massimo Bossetti e ai suoi legali una nuova udienza. Verrà riesaminato lo stato di alcuni reperti che inizialmente erano stati giudicati secondari.

Il caso sull’omicidio dell'atleta di Brembate di Sopra, Yara Gambirasio, che il 21 maggio scorso avrebbe compiuto 24 anni, potrebbe infittirsi. La corte di Cassazione si è espressa in modo favorevole a Massimo Bossetti e ai suoi legali, concedendo una nuova udienza davanti alla corte d’assise di Bergamo. Verrà riesaminato lo stato di conservazione di alcuni reperti che la Procura aveva giudicato "scartini". La Cassazione ha dunque annullato il provvedimento con il quale il presidente della Corte d’assise, Giovanni Petillo, aveva dichiarato inammissibile l’istanza. “A questo punto speriamo che si faccia di tutto per accertare la verità e che non ci si accontenti di una verità confezionata”, ha dichiarato uno dei legali di Bossetti, Claudio Salvagni, a Fanpage.it. L’esame dei reperti in questione richiesto dalla difesa potrebbe comportare la revisione della sentenza che ha condannato il muratore di Mapello all’ergastolo per l’omicidio di Yara.

Secondo il legale "se questi reperti fossero stati mal conservati sarebbe un problema e si scatenerebbe un terremoto, terremoto che potrebbe esserci anche qualora noi riuscissimo ad analizzare queste prove perché siamo certi che l'esame del Dna restituirebbe una risposta diversa da quella data in passato finché non ci viene detto ufficialmente che i reperti sono conservati in maniera corretta, è normale nutrire dei dubbi". 

"In caso di risposta positiva da parte dei magistrati", spiega  Salvagni, "effettueremo gli esami veri e propri - continua - per verificare i risultati di questi esami sul Dna, se il risultato del Dna dovesse confermare la nostra tesi, ossia che quel risultato ottenuto al tempo è sbagliato, allora la revisione diventa una conseguenza immediata e diretta". "Bossetti è consapevole che l'unico modo per dimostrare la propria innocenza è l'esame sui reperti e quindi l'esame del Dna, e si tratta di un esame che non è mai stato concesso" conclude Salvagni.

Commenti
    Tags:
    yara gambirasioyara gambirasio bossettibossetti cassazione
    in evidenza
    Cristina D'Avena, bikini esplosivo Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

    Wanda, Fico e... Gallery Vip

    Cristina D'Avena, bikini esplosivo
    Fans: "Per tutti i puffi". LE FOTO

    i più visti
    in vetrina
    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente

    Come conciliare il risparmio con il rispetto dell'ambiente





    casa, immobiliare
    motori
    Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford

    Mustang Mach-E: Il primo SUV completamente elettrico di Ford


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.