A- A+
Culture
Affaritaliani.it monta in cattedra all'Università LUM: 2ª lezione di Perrino

Affaritaliani.it sale di nuovo in cattedra alla LUM di Bari, tra giornali online e carta stampata: la seconda lezione del direttore Perrino 

Giovedì 20 aprile alle ore 11.00 il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino ha tenuto una nuova lezione su "Il Giornalismo online" presso l'Università LUM di Bari. Un'occasione per descrivere e raccontare l'organizzazione di un giornale online, partendo dalla storia di Affaritaliani.it, a confronto con uno cartaceo. La lezione si inserisce nel corso di alta formazione di Giornalismo Economico e Comunicazione d’Impresa organizzato dalla School of Management della LUM

GUARDA IL VIDEO DELLA LEZIONE 

LEGGI ANCHE: Affaritaliani.it sale in cattedra: lezione di Perrino all'Università LUM

"Informare e comunicare correttamente e in modo efficace ha sempre più un valore strategico nel mondo globalizzato. Specie in un campo come quello economico, in cui un buon giornalismo e una buona comunicazione d’impresa sono fondamentali per ogni azienda e ogni territorio", si legge nella nota diramata dall'Ateneo. L'obiettivo del corso è infatti quello di "offrire strumenti teorici e pratici", fornendo ai partecipanti "tutto il know how di un buon giornalismo economico e di una buona comunicazione di impresa, anche grazie a esperienze dirette e pratiche in aziende".  

Il corso, ricorda ancora la nota, "è destinato a laureati, giornalisti, esperti di comunicazione e dei social media, manager, Dirigenti della PA, amministratori pubblici". Mentre la metodologia didattica "comprende metodi attivi di insegnamento che stimolano una proficua dinamica individuale e di gruppo: discussione di casi aziendali, esercitazioni, role playing e simulazioni, testimonianze aziendali e company visit". 

Come è strutturato il corso di Alta Formazione in Giornalismo Economico della LUM di Bari 

Nello specifico, il corso ha una durata di 100 ore così ripartite: 40 ore di attività didattica, 40 ore di attività pratica e 20 ore di Project Work. Tra i docenti professionisti spiccano diversi volti affermati del mondo dell’informazione e manager come lo scrittore e giornalista Pino Aprile; Alberto Costantiello, docente LUM e coordinatore scientifico del corso; il direttore di Sky TG24 Giuseppe De Bellis; il direttore di Rai 3 Franco Di Mare; il caporedattore del TgR-Puglia Giancarlo Fiume; il rettore dell’Università LUM Antonello Garzoni.

Ma anche Franco Giuliano, giornalista e Direttore Scientifico del Corso; il direttore de La Gazzetta del Mezzogiorno Oscar Iarussi; Raffaele Lorusso, giornalista e segretario FNSI; il direttore responsabile di Telenorba Vincenzo Magistà; il direttore de Il Quotidiano del Sud Roberto Napoletano; il giornalista e saggista Michele Partipilo; il giornalista e saggista Lino Patruno; il caporedattore del Corriere del Mezzogiorno Michele Pennetti. 

E ancora il direttore di Affaritaliani.it Angelo Maria Perrino; il vicedirettore di Rai 3 Sigfrido Ranucci; Piero Ricci, giornalista e presidente Ordine Giornalisti Puglia e Vincenzo Rutigliano, giornalista de Il Sole 24 Ore.

 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
affaritalianilumperrino





in evidenza
La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex

L'attacco a Fernando Alonso

La vendetta di Taylor Swift in un brano: "revenge song" contro il suo ex


in vetrina
Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid

Boom per Salone del Mobile 2024 e Fuorisalone: i numeri tornano ai livelli pre Covid


motori
Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Opel celebra 125 anni dalla nascita della produzione industriale dell’ auto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.