A- A+
Culture
Apollo 11, morto Collins: astronauta che andò sulla Luna senza metterci piede

Dei tre astronauti dell'Apollo 11 che hanno fatto la storia, e' quello meno conosciuto: a differenza di Neil Armstrong e Buzz Aldrin, Michael Collins, morto a 90 anni per un tumore, non ha mai messo piede sulla Luna. Mentre nel 1969 i due astronauti americani tenevano il mondo con il fiato sospeso e gli occhi in su', lui era ai comandi del modulo lunare e continuo' a orbitare a 60 miglia attorno alla Luna per tutto il tempo che i due colleghi vi rimasero.

Per questo e' stato spesso soprannominato 'l'astronauta dimenticato'. Ma il suo ruolo e' stato cruciale, era l'unico che sapeva pilotare la navicella da solo e l'unico che poteva riportarli a casa. Lo ha ricordato lo stesso Aldrin, nel messaggio su Twitter con il quale gli ha reso omaggio: "Caro Mike, dovunque tu sia andato o sarai, avrai sempre il fuoco per portarci abilmente a nuove altezze e verso il futuro. Ci mancherai, riposa in pace".

Un riferimento alla sua autobiografia 'Carrying the Fire: An Astronaut's Journeys', uscita nel 1974 con una prefazione del celebre aviatore Charles Lindbergh, il primo a effettuare un volo transoceanico da solo tra New York e Parigi, nel 1927. Figlio di un generale dell'esercito americano, Collins era nato nel 1930 a Roma, dove il padre prestava servizio; passato per la celebre Accademia militare di West Point, era approdato all'Aeronautica dove era diventato un pilota collaudatore.

Nel 1963 era stato scelto dalla Nasa per diventare astronauta: la prima missione fu a bordo di Gemini 10, divenendo il quarto essere umano a camminare nello spazio. Un destino che Collins sognava gia' da bambino, anche se all'epoca voleva andare su Marte, e non sulla Luna. L'Apollo 11 fu la sua ultima missione: senza rimpianti, nel 1970, con il grado di generale, lascio' "il piu' bel lavoro al mondo" e la Nasa - "il piu' scintillante capitolo della mia vita, ma non il solo" - ed entro' al dipartimento di Stato.

Pochi anni piu' tardi divenne il direttore dello Smithsonian National Air and Space Museum a Washington, sovraintendendo alla sua costruzione e inaugurazione nel 1976. Una vita piena di interessi, che e' continuata cosi' fino all'ultimo, passando per il triathlon, la pesca e anche la pittura. Sempre ricordando..."Dio Mio, sono stato lassu'!".

Commenti
    Tags:
    apollo 11michael collinsluna
    Loading...
    Loading...
    in evidenza
    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol Perizoma e... si toglie il reggiseno

    Wanda, Diletta e... le foto delle Vip

    L'ex di Cristiano Ronaldo va in gol
    Perizoma e... si toglie il reggiseno

    i più visti
    in vetrina
    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza

    Miss Universo, vince la 69° edizione la messicana Andrea Meza


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN

    Opel svela il nuovo Vivaro-e HYDROGEN


    RICHIEDI ONLINE IL TUO MUTUO
    Finalità del mutuo
    Importo del mutuo
    Euro
    Durata del mutuo
    anni
    in collaborazione con
    logo MutuiOnline.it
    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.