A- A+
Culture
Arte, la baraccopoli di Dharavi a Mumbai diventa capitale dell'arte

Il quartiere Dharavi a Mumbai, una delle più grandi baraccopoli in India, sarà per due anni "capitale dell'arte". Saranno riunite proprio lì, tra le case fatiscenti, le opere di più di 400 residenti di Dharavi per una Biennale che si propone di promuovere la salute pubblica attraverso la creatività.

Casa per più di 750.000 persone, Dharavi è situato nel cuore del distretto finanziario di Mumbai, ed è noto sia per le sue condizioni svantaggiate, che per la sua fiorente industria. Organizzato dalla Società di Nutrizione Istruzione e Azione per la sanità (SNEHA), la biennale arriva due anni dopo il successo della loro mostra d'arte, "Dekha Undekha" ("Visto Unseen"), che ha utilizzato l'arte come un mezzo per prendere in considerazione le idee di servizi igienico-sanitari e di salute materna.

Il festival mostrerà opere realizzate con materiali riciclati dai residenti (compresi i bambini), piuttosto che artisti professionisti provenienti da tutto il mondo. Distribuiti su tre aree della baraccopoli, i temi spaziano sui terribili problemi di violenza che affliggono quelle zone: dallo stupro di gruppo alla violenza domestica fino alla salute dei bambini.

Tags:
arteindiabiennale
in evidenza
Noemi-Totti, le voci di un bebè Misteriosa trasferta in yacht

La nuova fiamma - FOTO

Noemi-Totti, le voci di un bebè
Misteriosa trasferta in yacht


in vetrina
Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic

Bianchi, presentata la nuova gamma di biciclette e-Vertic


casa, immobiliare
motori
Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile

Cesare Fiorio Destriero: un successo indimenticabile


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.