A- A+
Culture
Brunello Cucinelli dà il via a "Utopie" al Labirinto della Masone

Alcuni imprenditori, sostenitori del principio per il quale la loro funzione non si limita al conseguimento di un profitto, si sono distinti in questi anni per l’estrema cura e l’attenzione dedicate alla custodia del paesaggio italiano.

Il Labirinto di Franco Maria Ricci ha quindi deciso di invitare alcuni di questi capitani d’impresa a raccontare e condividere le loro esperienze, i progetti, i sogni, le difficoltà cui sono andati incontro, mossi da un sentimento di responsabilità nei confronti delle persone e dei luoghi e verso una bellezza e un’armonia ereditate dai secoli.

Il ciclo d’incontri, che si terrà nella primavera 2016, verrà inaugurato lunedì 24 marzo alle ore 18:30 negli spazi incantevoli del Labirinto della Masone, con una lectio di Brunello Cucinelli, numero uno dell’industria italiana del cashmere e promotore di attività volte al supporto della valorizzazione delle bellezze naturali.

La fedeltà ai propri luoghi, l’amore per le cose belle, il sentimento di una cultura viva che affonda le radici nel passato sono tutti elementi che hanno spianato la strada all’incontro, alla collaborazione, al feeling tra questi due imprenditori fuori dagli schemi.

Brunello Cucinelli vive e lavora nel cuore dell’Umbria. Negli anni si è dedicato a costruire intorno a sé una comunità armoniosa di lavoro e di vita, in cui l’estetica si sposasse all’etica e il benessere dell’uomo fosse al centro della sua impresa. Nonostante la sua insegna appaia nelle vie dello shopping delle principali capitali mondiali, il cuore del regno rimane a Solomeo, minuscolo borgo medioevale a pochi chilometri da Perugia, che Cucinelli ha restaurato cercando di conciliare il nuovo con ciò che preesisteva.

La lectio sarà un’occasione unica per sentire raccontare direttamente dalla voce di Cucinelli cosa rappresenta Solomeo oggi e in che modo vuole essere l’emblema di un ideale imprenditoriale, sociale e filosofico. Non solo, i suoi primi ricordi del borgo di Solomeo, prima del restauro, quando è nata l’idea di trasformare questo luogo e riportarlo a una nuova vita, qual è stata l’evoluzione del progetto, quali sono state le difficoltà e le soddisfazioni maggiori nel corso della realizzazione, saranno gli altri temi che l’imprenditore umbro andrà a toccare. Infine, Cucinelli testimonierà il rapporto di successo che esiste tra la sua azienda e il territorio in cui si trova.

A moderare l’incontro, il relatore d’eccezione Marco Riccòmini, uno tra i maggiori esperti d’arte in Italia.

Come la Fondazione Brunello e Federica Cucinelli, recentemente costituita con l'intento di recuperare il valore del rapporto tra il luogo di nascita, la vita e l'azione dell'uomo e di operare in maniera diretta nella direzione dei valori umani, anche la Fondazione Franco Maria Ricci volge la sua attenzione allo stesso concetto, focalizzandosi sul restauro del paesaggio padano e impegnandosi nell’arduo compito di radicare l’ideale comune della conservazione a scapito della comodità produttiva.

Franco Maria Ricci si è posto l’obiettivo di individuare aree specifiche su cui agire, prenderà contatti con la proprietà e invierà persone preparate (architetti e botanici), studiando un progetto in accordo con le esigenze degli imprenditori e partecipando ai costi di realizzazione.

Il Progetto per la Bellezza della Fondazione Brunello e Federica Cucinelli è il naturale completamento del sogno iniziato proprio a Solomeo e coinvolgerà la valle ai piedi del borgo attraverso la realizzazione di tre parchi.

Il desiderio comune dei due mecenati, attraverso la realizzazione dei loro imponenti e splendidi progetti territoriali, consiste proprio nella volontà di contribuire al valore della bellezza e della natura e di lasciare in eredità a chi verrà dopo e al territorio stesso un luogo più bello di come è stato lasciato in custodia.

“Il sentimento della natura è all’origine di ogni progetto; il filosofo greco Senofane diceva – Dalla Terra tutto deriva – ed è con questo spirito che abbiamo cercato di custodire e se possibile abbellire quanto ci circonda nel rispetto del Genius Loci” dichiara Brunello Cucinelli.

“Gli incontri che si terranno nel mio Labirinto hanno lo scopo di dare una buona notizia: in Italia siamo in molti ormai a condividere la cura verso il nostro paesaggio, non soltanto attraverso la tutela e conservazione, ma anche grazie a progetti nuovi che valorizzano l’ambiente in cui sono inseriti” afferma Franco Maria Ricci.


Per assistere alla lectio gratuita si può prenotare il proprio posto attraverso i seguenti contatti:

Tel. 0521 827081
prenotazioni@francomariaricci.com
www.facebook.com/illabirintodifrancomariaricci
http://www.labirintodifrancomariaricci.it/

Calendario degli incontri

 

Giovedì 24 Marzo

   Brunello Cucinelli

Il restauro di Solomeo (Perugia)

Mercoledì 30 Marzo

   Oscar Farinetti

Eataly e il recupero della tenuta

di Fontanafredda (Alba)

Venerdì 8 Aprile

   Laura Zegna

L’Oasi Zegna (Biella)

Giovedì 14 Aprile

   Architetti Davide Dutto e Pier Carlo Bontempi, Franco Maria Ricci

Il Labirinto della Masone (Parma)

Venerdì 22 Aprile

   Davide Bollati

Davines e la casa della bellezza sostenibile a Parma

 

Tags:
brunello cucinelli utopieutopie labirinto della masone
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19

Jeep, RAM e FIAT insieme a (RED) per combattere AIDS e COVID-19


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.