A- A+
Culture

A soli li 380.000 anni dal Big Bang, ecco il ritratto più dettagliato mai stato ottenuto dell'universo neonato: nella nuova "carta d'identità" il cosmo risulta essere più vecchio del previsto, con 13,82 miliardi di anni anziché 13,7. Il risultato, presentato a Parigi, si deve al telescopio spaziale Planck dell'Agenzia Spaziale Europea (Esa)

spazio pianeta 500

Se da un lato i dati confermano le teorie di riferimento della cosmologia, dall'altro sfidano la nostra conoscenza dell'universo e potrebbero aprire un nuovo capitolo per la fisica. Per il direttore generale dell'Esa, Jean-Jacques Dordain, "la straordinaria qualità del ritratto dell'Universo neonato ottenuto da Planck ci permette di rimuovere ad uno ad uno i suoi strati fino alle fondamenta. E quel che ne emerge è che il nostro modello del cosmo è ben lungi dall'essere completo". I dati di Planck permettono di assegnare un nuovo valore anche alla costante che indica la velocità di espansione dell'Universo (la costante di Hubble): 67,15 chilometri al secondo per Megaparsec anzichè 74,3. Da questa informazione si desume che l'universo sia circa 100 milioni di anni più vecchio.

 

 

 

Tags:
universonascita
in evidenza
"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari

La kermesse a Ceglie dal 26 al 28 agosto - Il programma

"Speriamo che sia femmina?": la possibile svolta politica in anteprima alla Piazza di Affari


in vetrina
Scatti d'Affari GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre

Scatti d'Affari
GAP a Milano, chiude il negozio dopo 12 anni. Giù la serranda dal 7 ottobre


casa, immobiliare
motori
Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22

Al Monterey Car Week Aston Martin svela la DBR22


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.