A- A+
Culture
Expo, i corpi di Gormley sono arrivati a Firenze

di Paola Serristori

 

Lo scultore britannico Antony Gormley ha portato i suoi corpi – molte delle opere sono realizzate sulle forme del proprio corpo - al Forte di Belvedere, da dove dominano dall'alto il centro storico di Firenze sino al 27 settembre. “Human” è la mostra en plein air di oltre cento opere di Sir Gormley - titolo conferitogli l'anno scorso dalla regina Elisabetta II - nelle sale interne della palazzina, sui bastioni, sulle scalinate, e nelle terrazze del Forte. Le installazioni hanno girato il mondo: tra le ultime città ad ospitarle Berna, nel 2014, al Zentrum Paul Klee, e prima San Paolo, Rio de Janeiro, Brasilia, e Hamburg, nel 2012, New York, nel 2010.

A Firenze, per Critical Mass, “anti-monumento che evoca tutte le vittime del XX secolo”, è stata scelta la collocazione sulla terrazza inferiore, come simbolismo del confronto tra la città rinascimentale, la storia dell'Umanesimo, e la continua ed onnipresente relazione tra denaro, potere politico, e militare. “Sul terrazzo più basso del Forte le 12 figure sono installate in senso lineare e progressivo dalla posizione fetale a quella assunta per osservare le stelle - spiega l'artista - richiamando l'ascesa dell’uomo. All’estremo opposto del terrazzo più basso si trova un ammasso confuso degli stessi corpi. Qui oggetti industriali in ferro sembrano abbandonati, ognuno dieci volte la densità relativa di un corpo umano vivente, riflettono la zona d'ombra che inevitabilmente accompagna ogni concetto del progresso umano, mettendo lo spettatore davanti ad un'immagine evocativa del conflitto del secolo scorso. Questa dialettica tra desiderio e abiezione è la tensione che sottende in modo capillare tutta la mostra”.

Le figure più naturalistiche di Critical Mass sono in dialogo con le recenti opere conosciute come Blockworks, che restituiscono l'anatomia umana attraverso volumi architettonici mentre ogni scultura è posizionata per entrare in risonanza con la struttura del Forte. Prosegue Gormley: “Il Forte è un esemplare straordinario di trasformazione: una collina naturale trasformata in manufatto da Ferdinando de' Medici. Per lungo tempo è stato associato all'arte contemporanea, spesso usato come contesto monumentale per opere monumentali. Piuttosto che inserire altre opere il cui intento è di misurarsi con la spazialità del luogo, ho scelto di esporre opere a misura d'uomo che permettano alla forma e alla sostanza di questa notevole costruzione di esprimersi…”.  Ancora: “HUMAN fa aprire il Forte di Belvedere attraverso l'agopuntura scultorea: le opere sono dislocate in modo diffuso e capillare al fine di catalizzare le masse interiori, le costrizioni ed il panorama che si gode da questo luogo. Nel trovare i luoghi adatti a creare questi confronti e allusioni, a creare ostacoli ed occasioni per fermare i visitatori nel loro peregrinare, cerco di incoraggiarli a ripensarsi e di ripensare il modo in cui si misurano con gli spazi che hanno intorno”.

La grande esposizione che vede la ridefinizione della figura umana, trova la sua collocazione “naturale” a Firenze, ove tra Quattrocento e Cinquecento, artisti come Donatello, Michelangelo, Bandinelli e Cellini si sono dedicati allo studio della rappresentazione dell'uomo “ideale” ed alla definizione del monumento in rapporto all'architettura ed allo spazio pubblico.

 

Antony Gormley Human

26 aprile - 27 settembre 2015

Firenze, Forte di Belvedere, via di San Leonardo, 1

Installazione promossa dal Comune di Firenze con il patrocinio di Presidenza del Consiglio dei Ministri, EXPO2015

Orario: 10 - 20 (ultimo ingresso ore 19). Chiuso il lunedì. Ingresso gratuito

In collaborazione con Museo Novecento, tra maggio e settembre cicli di conferenze e rassegna cinematografica dedicata a Antony Gormley

www.gormleyfirenze.it

www.musefirenze.it

 

Tags:
expogormleyfirenzemostra
in evidenza
Casaleggio-Sabatini, che coppia Mano nella mano in dolce attesa

Paparazzati in un hotel di lusso

Casaleggio-Sabatini, che coppia
Mano nella mano in dolce attesa

i più visti
in vetrina
Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo

Meteo, il maltempo spacca l’Italia tra temporali e super caldo


casa, immobiliare
motori
Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes

Prende il via da Cagliari il raoadshow ELECTRIQA firmato Mercedes


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.