A- A+
Culture
Furti d'arte: una mostra con opere rubate al Museo Storico dell'Arma

Questa mattina, a Roma, in piazza Risorgimento, nel Museo Storico dell'Arma, alla presenza del comandante generale dell'Arma dei Carabinieri Tullio Del Sette, è stata inaugurata una mostra di opere artistiche e archeologiche recentemente recuperate, in Italia e all'estero, dal Comando Carabinieri per la tutela del patrimonio culturale.

L'esposizione, che sara' presentata al pubblico da Umberto Broccoli e rimarra' aperta gratuitamente sino al 3 luglio, contiene alcune pregevoli opere gia' presentate alla stampa, quali la lettera, originale e falsa, con cui Colombo annunciava la scoperta del Nuovo Mondo, e altre di eccezionale valore storico-artistico, tra cui un dipinto del Canaletto, una rara scultura depredata dal sito archeologico di Palmira in Siria, due affreschi del 1200 e le opere dell'artista spagnolo Victorio Macho, trafugate recentissimamente sul Lungotevere a Roma.

Tags:
opere arte rubate mostraarte furti opere mostramostra opere d'arte rubate museo storico della arma roma





in evidenza
Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni

Le due star vogliono diventare solisti

Maneskin, Damiano e Victoria stufi. La band si scioglie? Le indiscrezioni


in vetrina
Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico

Un racconto sulle assurdità del nazismo: la recensione di Ferrovie del Messico


motori
Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Mercedes GLA ed EQA: motore termico vs. elettrico e la strategia di transizione di Mercedes-Benz

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.