A- A+
Culture
Mostra: gli alfabeti di Franca Ghitti
Franca Ghitti - Bosco - primi anni 80. dettaglio installazione - coppelle di siviera e polvere di ferro - dimensioni variabili - ph Fabio Cattabiani

di Simonetta M. Rodinò

 

Le suggestioni dell’origine del mondo popolano le opere di Franca Ghitti, che narra del forte legame tra l’uomo e il suo territorio, tra l’artista e la propria terra d’origine.

 

All’autrice, che rimase sempre fuori dai giochi di mercato, mancata 80enne nel 2012, è dedicata la mostra “Franca Ghitti: Altri Alfabeti. Sculture, installazioni e opere su carta”: una decina di lavori all’interno della Stanza 16 delle Gallerie d’Italia di Milano.

 

La provenienza di Ghitti è la Valle Camonica, dove c’erano i magli, le antiche fucine e in cui si producevano attrezzi provenienti da un mondo artigiano fatto di legno e ferro: assi lignee, avanzi di segheria, chiodi, polveri di fusione…

 

“Cose che sarebbero da buttare se non fossero diventate un sistema di segni. Lei recupera questi oggetti li riporta all’unità, li rifà vivere, li mette in contatto con la contemporaneità. Questa capacità di relazionalità è notevole nella sua opera: le meridiane, i tondi, il bosco, le tavole chiodate sono tutte esperienze che son legate insieme, che nascono per un’infinita possibilità di comporre”, afferma la curatrice Cecilia De Carli.

 

Franca Ghitti Pagine chiodate, 2008 carta trattata e colorata, chiodi   cm 70x120Franca Ghitti - Pagine chiodate, 2008
Carta trattata e colorata, chiodi - cm 70x120 - ph. Fabio Cattabiani

 

I materiali di scarto e di recupero diventano per l’autrice oggetti di valore con cui realizzare la costruzione di un universo alternativo

 

Scrisse l’artista: “Con Altri Alfabeti mi riferisco a quell’inventario di segni, tacche, nodi, coppelle che ho voluto portare nella mia scultura, consapevole che essi rappresentano una sorta di lingua specifica quasi alternativa all’alfabeto (per secoli lo è stata) usata da segantini, fabbri, carpentieri, fucinieri, mugnai, pastori e contadini. Lingua perciò atta a delimitare una civiltà non metropolitana, marginale e insieme a indicare una fascia di corrispondenze intercontinentali…”.

 

 “Franca Ghitti: Altri Alfabeti. Sculture, installazioni e opere su carta”

Gallerie d’Italia - Piazza della Scala 6 - Milano

16 gennaio - 17 febbraio 2019

Orari: da martedì a domenica ore 9.30 - 19.30 | giovedì ore 9.30 - 22.30

Ingressi: intero € 10,00 - ridotto € 7,00 - gratuito ogni prima domenica del mese

Infoline: 800.167619 - www.gallerieditalia.com

Commenti
    Tags:
    alfabetifranca ghittimostragallerie d'italia
    in evidenza
    Nicole Minetti su Instagram Profilo vietato agli under 18

    Le foto valgono più delle parole...

    Nicole Minetti su Instagram
    Profilo vietato agli under 18

    i più visti
    in vetrina
    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

    Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


    casa, immobiliare
    motori
    Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia

    Ford Mustang Mach-E GT: il più potente SUV elettrico Ford approda in Italia


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.