A- A+
Culture
In mostra a Brescia: gli animali nell’arte
Lorenzo Lippi - Ritratto di gentiluomo con labrador

In mostra a Brescia: gli animali nell’arte

La rassegna a Palazzo Martinengo

di Simonetta M. Rodinò

Gli animali, ancora più del regno vegetale, sono stati protagonisti assoluti delle raffigurazioni prodotte dall’uomo e, sebbene col passare dei secoli i temi dell’arte si siano diversificati, la fauna animale è rimasta tra i soggetti più rappresentati in pittura.

La mostra “Gli animali nell’arte. Dal Rinascimento a Ceruti” racconta la presenza nelle opere di diverse specie sia come protagoniste sia come elementi simbolici.  Da sempre infatti ogni animale implica differenti allusioni diventando metafora del vivere umano, assumendo il compito di rappresentare vizi e virtù.

L’esposizione, ospitata a Palazzo Martinengo, storica residenza cinquecentesca nel cuore di Brescia, è curata da Davide  Dotti, che confida di aver maturato l’idea osservando la bellezza plastica della sua gatta.

La rassegna a scansione tematica si articola in dieci segmenti. Nelle prime due sale ecco le tele raffiguranti l’animale nella pittura a soggetto sacro e mitologico. La stanza successiva ospita il grande quadro (205 x 294 cm), da poco ritrovato in un ufficio amministrativo degli Spedali di Brescia, di Giacomo Ceruti, detto il Pitochetto, “Scena di interno con figure e quattro cani”. Il percorso si snoda poi lungo le altre sale, ciascuna delle quali è dedicata rispettivamente a cani, gatti, pesci- rettili e insetti, uccelli, animali della fattoria, spesso raffigurati in compagnia dell’uomo.

Seguono poi le sezioni di scene di caccia tra animali e scene di caccia dell’uomo verso l’animale; per giungere, passando dalla sezione nani, pigmei e animali, all’ultima sala i cui protagonisti sono gli animali esotici e fantastici: leopardi, leoni, elefanti, rinoceronti, dromedari, liocorni, draghi…

Giacomo Ceruti Ritratto di nobildonna a cavallo, olio su tela,Giacomo Ceruti - Ritratto di nobildonna a cavallo, olio su tela

Le specie raffigurate sono 135, le opere 75. L’arco temporale si chiude con i lavori di Ceruti (nato e mancato a Milano 1698 – 1767).

Accompagnano lungo il percorso le positivamente goliardiche ceramiche ricche di suggestioni colorate realizzate da Bertozzi & Casoni.

La mostra ha ottenuto la partnership del WWF che grazie a schede di lettura ecologica permettono di approfondire alcune tematiche; tra cui, la salvaguardia dell’ambiente, delle specie protette e della biodiversità, la cultura della sostenibilità contro lo spreco di risorse, il rispetto degli ecosistemi e la lotta contro il bracconaggio. A proposito del rischio di estinzione di alcune razze, nel giardino del Palazzo sono installate sculture di grandi dimensioni, create da Stefano Bombardieri: un elefante, un gorilla, un rinoceronte … dotate di un display numerico, destinato a diminuire.

Negli ultimi quarant’anni la specie umana ha portato all’estinzione più di due terzi delle specie animali.

Jacobus Victors Gatto nel pollaioJacobus Victors - Gatto nel pollaio

“GLI ANIMALI NELL’ARTE dal Rinascimento a Ceruti”

Palazzo Martinengo - via dei Musei 30 - Brescia

19 gennaio - 9 giugno 2019

Orari: mercoledì, giovedì, venerdì: 9:00 - 17:30; sabato, domenica, festivi: 10 - 20; lunedì e martedì chiuso

Ingressi: intero €12,00 - ridotto €10,00

Info e prenotazioni: 327/3339846

www.animalinellarte.it

Commenti
    Tags:
    gli animali nell’artedal rinascimento a cerutimostrabrescia
    in evidenza
    Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

    VIDEO

    Terence Hill lascia Don Matteo
    Applauso d'addio della troupe

    i più visti
    in vetrina
    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

    SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


    casa, immobiliare
    motori
    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

    Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.