A- A+
Culture
La Rinascente appuntamento milanese dopo Chiasso
Bruno Munari - Negativo-positivo giallo-rosso, 1951

di Simonetta M. Rodinò

 

Non retorica celebrativa, ma narrazione della città di Milano e del made in Italy.

La mostra “LR100 -  RINASCENTE · STORIES OF INNOVATION” non è una sola storia: perché racconta delle famiglie che hanno contribuito al crescere del grande magazzino, dei grafici, degli architetti e dei designer che vi hanno lavorato.

Protagonista del percorso di 100 anni del suo nome - ideato da Gabriele D’Annunzio su commissione di Senatore Borletti, che acquistò i grandi magazzini Bocconi nel 1917 - è il pubblico della nascente società dei consumi che ha creato un suo gusto alimentando il senso del bello.

Sin dalle sue origini, la Rinascente si caratterizzò come laboratorio dove sperimentare le novità che provenivano dal resto d’Europa. Il modello di vendita innovativo, derivato dalle iniziali esperienze francesi, con la merce esposta negli scaffali a prezzo fisso produsse infatti decisivi cambiamenti nella vita quotidiana.

La rassegna, curata da Sandrina Bandera e Maria Canella, da oggi nelle sale dell’Appartamento del Principe al piano nobile di Palazzo Reale del capoluogo lombardo, si snoda per capitoli e temi: la storia della Rinascente dal 1865 ad oggi; Marcello Dudovich e la nascita della cartellonistica pubblicitaria; cataloghi, house organ;  il grande magazzino nel cinema; la nuova comunicazione e la nuova grafica (1950-1970); gli allestimenti e gli eventi; i nuovi consumi; il costume a la moda con  la rivoluzione del prêt-à-porter; Il Centro Design Rinascente; la nascita del Compasso d’oro (1954-1964); lo scenario del futuro.

L’esposizione non parla solo di grafica, oggetti di design, immagini storiche, documenti video, ma anche di arte, con una selezione di opere di artisti che furono determinanti nel creare il clima culturale dell’epoca e di giovani collaboratori, che, grazie al laboratorio formativo della Rinascente, divennero protagonisti di nuovi fronti creativi, dalla moda al design, dalla grafica alla comunicazione, dalla gestione amministrativa alla produzione industriale.

Fonti d’ispirazione furono gli interventi rivoluzionari dei movimenti artistici e architettonici più importanti dell’epoca, come quelli di Gropius, Le Corbusier, Kandinsky…

Così, nella prima sala è documentato il cambiamento di volto della città con poche opere ma simboliche, Boccioni, Sant’Elia e Savinio. Nella stanza dedicata a Marcello Dudovich su una parete fotografie (scattate dallo stesso cartellonista triestino), schizzi preparatori e bozzetti mostrano il processo creativo per giungere al manifesto; un mobile archivio poi permette di consultare la ricca collezione di manifesti originali.

In un’altra sala è raccontato il ruolo dell’arte nella società del consumismo: le tele di Kandinsky, Depero, Campigli, Tadini, Grazia Varisco, Dadamaino e poi Hamilton, Warhol, Paolini, Melotti…sono appese senza gerarchia su semplici scaffali da grande magazzino.

E ancora…

La storica catena di grande magazzini, dal maggio del 2011 diventata thailandese, rivive dunque attraverso un collage di contributi, identità e persone il suo lungo cammino.

“LR100 -  RINASCENTE · STORIES OF INNOVATION”

Palazzo Reale – Piazza Duomo - Milano

24 maggio - 24 settembre 2017

Orari: lunedì dalle 14.30 alle 19.30; martedì, mercoledì, venerdì e domenica dalle 9.30 alle 19.30 giovedì e sabato dalle 9.30 alle 22.30

Ingressi: intero 8 euro - ridotto 6 euro

www.palazzorealemilano.it

Tags:
la rinascentela rinascente mostra milanola rinascente mostra chiasso
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

i più visti
in vetrina
Scatti d'Affari Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni

Scatti d'Affari
Air France-KLM, firmata partnership commerciale strategica di 10 anni


casa, immobiliare
motori
Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati

Al Villa D’Este debutta la Mostro Barchetta Zagato Powered by Maserati


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.