A- A+
Culture
Leggere 3 volte più velocemente? Si può. Il segreto per una lettura "super"

Referendum, la "mappa mentale" per decidere come votare. VIDEO

Un libro in un giorno si può: parola del campione di memoria Matteo Salvo. VIDEO

Leggere più velocemente e conservare il ricordo dei contenuti appresi: questo è l’obiettivo di un numero sempre maggiore di manager, professionisti e studenti, impegnati nella sfida di ottimizzare la resa della propria lettura. Ma quali sono le tecniche ed i parametri di valutazione della lettura? Qual è la differenza fra lettura strategica e lettura veloce?

Di Maria Carla Rota
@MariaCarlaRota


Dimenticate le sillabe e il modo in cui vi hanno insegnato a leggere a scuola. E' stato utile, sì, ma ora bisogna andare oltre: le parole vanno lette "a colpo d'occhio". Parola di Matteo Salvo, International Master of Memory e detentore del titolo di Guinness World Record, che svela ad Affaritaliani.it alcuni consigli pratici per mettere il turbo alla lettura. In libreria dal 24 novembre uscirà anche il suo sesto libro, "Come leggere un libro al giorno" (edito da IF Idee editoriali Feltrinelli - Gribaudo).

Il sottotitolo del volume ben rende l'idea di come sia possibile leggere slegandosi dalle sillabe: "Il manalue del ltteore rpaido e stretigaco". No, non sono refusi: sono parole scomposte che la nostra mente riesce a intuire benissimo. Certo, è più semplice farlo se si tratta di una frase isolata. Ma la tecnica è la stessa anche di fronte a un'intera pagina o a un intero libro. Il risultato? Se normalmente si leggono 180-220 parole al minuto, chi legge velocemente ne legge 280-300.

Non è solo questione di lettura veloce, però. Prima di iniziare, bisogna fare una lettura strategica, aspetto ancora più importante. Ed ecco una Matteo Salvo: "E' come andare a funghi - spiega Matteo Salvo -. Posso anche camminare velocissimo e perlustrare ogni angolo del bosco, ma sto comunque impiegando più tempo di quanto ne potrei impiegare se facessi prima un esame del bosco per individuare i punti più probabili dove trovare funghi, osservando l'esposizione, la vegetazione, l'umidità". Lo stesso avviene quando si è alle prese con un libro. "Prima di buttarsi a capofitto nella lettura, meglio analizzare il volume, guardare l'indice, capire come sono strutturati i capitoli, osservare i paragrafi. Usando le giuste teniche, si può intuire quali sono i paragrafi che introducono concetti nuovi, quindi importanti da leggere, e quelli che invece si possono saltare per leggere più velocemente".

matteo salvo (1)
Matteo Salvo

Stiamo parlando, ovviamente, di "lettura di approfondimento": tecniche utili, quindi, per studenti che devono preparare un esame o per professionisti che devono aggiornarsi attraverso saggi, testi e normative. "Con i romanzi il piacere della lettura va assaporato. E' la stessa differenza che intercorre tra un viaggio di lavoro e una vacanza".

Insomma, quello che si è fatto in tanti anni di studio è sbagliato: "Molti vogliono trattenere tutto, leggono riga per riga, parola per parola, evidenziano e sottolineano tutto. Ma questa strategia non è efficace. Dopo un anno ci si ritrova a non ricordare nulla di quello che si è studiato".

E oggi che si legge molto su supporti digitali? "Bisogna stare più attenti a non far affaticare l'occhio. Ci si accorge subito se lo schermo è troppo illuminato o se è inclinato male. Attenti anche alla dimensione del carattere, alla distanza dal video, alla postura. Per facilitare la lettura si può scorrere col mouse, o con il diro, sotto le parole".

Ecco allora i 5 punti essenziali per ottimizzare le performance e leggere un libro al giorno.

1. Iniziare dalla lettura strategica:

una volta messo a fuoco il vero obiettivo della lettura del volume, sarà importante acquisire una visione d'insieme dei contenuti, evitando di soffermarsi troppo sui singoli dettagli per mantenere una capacità d'interpretazione critica delle informazioni. Ad esempio, osservare l'architettura dell'indice, titoli, sottotitoli e suddivisione interna ad ogni singolo capitolo può essere un metodo molto efficace per individuare i macro temi di interesse. Ma non solo: individuare le parole grilletto che annunciano analisi e "problem solving", le didascalie, le parole in corsivo consente di orientare l'attenzione sulle parti di testo di maggior interesse in relazione allo scopo della lettura.

2. "Scremare" il testo con lo Skimming:

in questa fase sarà necessario scorrere le pagine con gli occhi in modo molto rapido per capire di cosa parla il testo e dove sono i concetti chiave sui quali focalizzeremo la nostra attenzione. Possiamo scorrere la pagina in diversi modi, in base al tipo di contenuto: dall'alto verso il basso, guidando gli occhi col movimento della mano; in diagonale, 5 righe alla volta; scorrere velocemente ogni riga dandoci un tempo che varia da meno di un secondo a un massimo di un secondo e mezzo per riga. Infine, a saltelli, appoggiando delicatamente l'indice in tre punti distinti della riga come se nella nostra immaginazione dividessimo la riga in tre parti e appoggiassimo poi l'indice su ciascuna di esse.

Come Leggere 1 Libro al Giorno (1)
 


3. Mantenere un focus selettivo:

dopo lo skimming, inizia la vera lettura, che si soffermerà nel dettaglio sui contenuti che riteniamo più importanti, saltando tutto il resto. In questa fase di focalizzazione utilizzeremo in modo combinato le modalità di skipping, saltando cioè le parti non rilevanti del testo, e di scanning, utilizzando una visualizzazione selettiva del testo come accade su Google quando consideriamo solo i risultati pertinenti alla nostra "query".

4. Colpo d'occhio e stretching visivo per lettura veloce:

la lettura veloce, o lettura a colpo d'occhio, è un tipo di lettura visuale che va oltre i limiti della pronuncia mentale del testo per sillabe. E' una lettura per immagini e concetti, che richiede un approccio attivo e la capacità di gestire la velocità in modo modulare in base al tipo di testo. Fondamentale per la lettura veloce è acquisire l'abilità di scorrere il testo con gli occhi più velocemente:

- aumentando la velocità di percezione allenando l'occhio a cogliere subito nel dettaglio la parola che stiamo leggendo in un unico spostamento; - aumentando la velocità di spostamento dell'occhio muovendolo a ritmo di metronomo iniziando con 100 battiti al minuto per arrivare poi a 200 ripercorrendo per 5 volte la stessa pagina.

- ampliando il campo visivo osservando l'immagine della pagina mantenendo lo sguardo fisso al centro, ma percependo ugualmente ciò che è scritto su tutta la riga, come in una sorta di stretching visivo

Come Leggere 1 Libro al Giorno (2)
 


5. Leggere per spiegare:

Il livello più alto di apprendimento corrisponde al saper trasferire a qualcun altro ciò che abbiamo imparato, con un atteggiamento attivo e di rielaborazione personale dei contenuti. "Se vuoi diventare bravo davvero usa il 50% del tempo che dedichi alla lettura per raccontare a qualcun altro i concetti che hai acquisito oppure immagina di spiegarli di fronte a un pubblico in ascolto", consiglia il Memory Man.

Infine, per consolidare le informazioni acquisite è fondamentale fare dei ripassi progressivi a intervalli prestabiliti nel tempo. Rappresentare i contenuti chiave attraverso le mappe mentali è, inoltre, un valore aggiunto notevole, perché coinvolge anche la memoria visiva nella rievocazione delle nozioni più importanti.

Come Leggere 1 Libro al Giorno
 

Matteo Salvo - Nato a Genova nel 1976, Matteo Salvo ha una laurea in ingegneria meccanica presso l'Università della sua città natale e dal 2000 insegna tecniche di memoria in Italia e all'estero. Fondatore e Direttore Generale della scuola di apprendimento "Mind Performance", a Torino, Matteo Salvo è il primo e unico Senior Trainer in Europa certificato per insegnare le Mappe Mentali® direttamente da Tony Buzan, inventore delle stesse. Inoltre, Matteo è il primo italiano ad essersi aggiudicato il titolo di International Master of Memory ai Campionati Mondiali di Memoria di Londra nel 2013. E' un titolo molto ambito e lo vincono solo gli atleti della mente che durante il campionato riescono a memorizzare: 1 mazzo da 52 carte in meno di 2 minuti di tempo, almeno 10 mazzi di carte in meno di 60 minuti di tempo massimo ed un numero lungo almeno 1.000 cifre sotto i 60 minuti di tempo, senza commettere errori. E ancora: il 16 dicembre 2013 è entrato nel Guinness dei Primati per aver memorizzato un intero mazzo di carte in apnea. Appassionato di sport di resistenza, Matteo Salvo è un triatleta: è arrivato 9° tra gli italiani all'Ironman di Embrun nel triathlon, 55° all'Ironbike e ha partecipato a diverse ultramaratone in montagna, tra le quali la celebre "Tor Des Geants" di 330 chilometri e gare in bici di oltre 600 chilometri (Ironbike). Matteo Salvo è Presidente dell'Italian Memory Sport Council, l'ente che si occupa della divulgazione delle mnemotecniche e dello sport della memoria, e dal 2012 organizza ogni anno il Campionato Italiano di Memoria per ragazzi e adulti, valido a livello mondiale. http://www.matteosalvo.com

Tags:
leggere velocemente come farelettura veloce tecnicastudiare velocemente come si fa
in evidenza
Excel, scoppia la polemica social "E' più importante della storia"

Il dibattito sulla scuola

Excel, scoppia la polemica social
"E' più importante della storia"

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT

Inaugurate Casa 500 e La Pista 500, il manifesto “green” di FIAT


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.