A- A+
Culture
Les indés, nuovo editore a misura di autore
Lo scrittore ed editore Laurent Bettoni

di Paola Serristori

Chi può sapere, meglio di chiunque, di che cosa un autore ha bisogno per pubblicare un libro di successo? A chi rivolgersi per non perdere tempo? E, soprattutto, evitare di sbattere contro porte che restano chiuse e restare in attesa di una telefonata che non arriva? A Parigi, la nuova casa editrice Les indés - che sta per “gli indipendenti” - offre tutto questo. Il fondatore è Laurent Bettoni, francese di padre italiano, scrittore professionista, autore sotto contratto con una nota casa editrice dell'Esagono e, per di più più, nome di punta sul catalogo di auto-pubblicazione del colosso Amazon. La nuova maison d'édition, con sede nel centro di Parigi, ha ricevute così tanti testi di qualità da completare in poche settimane il catalogo 2016. Caratteristiche di successo: struttura di una casa editrice con tutti i servizi tradizionali, tra cui la promozione, ma con al centro la figura dell'autore, che dispone liberamente dei diritti. Se gli si presenta un'opportunità che valuta migliore, può lasciare la casa editrice e fare pubblicare il libro altrove.

Come le è venuta in mente questa formula di successo?

“Volevo fornire i vantaggi di un editore e di un agente letterario, diventare una sorta di 'propulsore' di talenti. Ho immaginato un sistema a favore degli autori. Io amo la letteratura, è il mio lavoro. So che gli editori ricevono più manoscritti di quelli che riescono a pubblicare. Lo spazio sul mercato per chi ha voglia di fare qualcosa di buono c'è. Per quanto riguarda Les indés, abbiamo raggiunto una quindicina di titoli per il 2016. Un risultato eloquente, dato che abbiamo debuttato a marzo. Curiamo sia edizioni numeriche, che su carta, a domanda, attraverso un partenariato con Hachette-Lightning Source. E' un modo di lavorare eco-responsabile e che consente di adottare un prezzo di copertina iperseduttivo: 6,99 euro”.

Quali sono le condizioni economiche per l'autore?

“Sui libri tradizionali riceve il 15%, contro l'8% che viene generalmente riconosciuto dagli altri editori all'autore, e sulle edizioni numeriche il 25% del prezzo di copertina.”

C'è un genere letterario di punta?

“Ogni autore è il benvenuto. Siamo interessati alla massima divulgazione delle loro opere. Ci siamo dati la priorità di procedere con l'edizione digitale, ma al tempo stesso ci rivolgiamo alle librerie per la penetrazione sul mercato tradizionale.”

Invece: una novità assoluta, qualcosa che vi caratterizzerà nel 2016?

“Siamo fieri di ogni scelta. Come in tutte le case editrici, abbiamo il nostro comitato che legge i manoscritti e li seleziona. Sono rimasto personalmente colpito dal romanzo di memorie a cui viene dato il titolo 'Lucrèce n'est pas une femme', che racconta l'incredibile vita di un transgender, vedette del cabaret, che ha conosciuto Marlène Dietrich e Jean Marais. Un libro scritto super-bene da Pascal Aquien, professore di letteratura inglese alla Sorbonne, di cui è vicepresidente del consiglio scientifico, oltreché specialista delle opere di Oscar Wilde e Thomas de Quincey.”

Come vi siete assicurati questo autore e la sua opera?

“Sembra incredibile, ma aveva proposto il manoscritto alle maggiori case editrici, che non l'avevano considerato interessante per loro.”

Quale prevede che possa essere il futuro del mercato editoriale?

“La mia sensazione è che l'editore tradizionale continuerà ad aver un peso nel mercato dei libri su carta e lascerà all'autore i diritti online. Il vantaggio della creazione di un mercato numerico per l'autore è di farsi conoscere da un vasto pubblico, che non per forza fa riferimento alle librerie, e di metterlo nella condizione di negoziare il contratto cogli editori: chi riscuote un grande successo nel digitale può imporre condizioni al momento della pubblicazione su carta. Nel caso, Les indés lavorerà per lui come agente letterario per assicurargli la migliore riuscita. Più in generale, ci sarà spazio per generi e stili diversi. Spesso gli editori valutano un manoscritto secondo i loro canoni prestabiliti e chi presenta un testo che non vi rientra rischia di vederlo rifiutato.”

Tags:
les indés editore
in evidenza
Carolina, la musa del calcio Regina della serie B in tv

Stramare, nuova Diletta

Carolina, la musa del calcio
Regina della serie B in tv

i più visti
in vetrina
Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima

Meteo inverno 2021 2022, sarà l'anno della neve in pianura. Tanta, tantissima


casa, immobiliare
motori
Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar

Nissan svela il nuovo veicolo commerciale leggero Townstar


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.