A- A+
Culture
Look at me! All'Unicredit Pavilion la mostra di ritratti fotografici d'autore
La locandina della mostra Look at me! Da Nadar a Gursky, inaugurata all'Unicredit Pavilion di Milano.

Apre all'Unicredit Pavilion la mostra di ritratti fotografici Look at me!, con grandi autori quali Man Ray, Cartier Bresson e tanti altri

 

Inaugurata oggi all'Unicredit Pavillon la mostra di ritratti fotografici “Look at me! Da Nadar a Gursky: i ritratti nella Collezione d'Arte Unicredit”, curata da Walter Guadagnini. Una mostra da non perdere negli eleganti ambienti progettati dall'architetto Michele De Lucchi, con gli scatti di giganti della fotografia come Man Ray, Cartier-Bresson, e ancora Nadar, Gursky, Weegee, Ghirri, Catalano, Marclay, Bellocq, Richter, Arbus, Probst. Opere che provengono dalle collezioni Unicredit in Austria, Germania e Italia. 

 

 

Nella mostra Look at me! all'Unicredit Pavilion la fotografia evolve raccontando l'evoluzione della società

 

 

“Non è solo una carrellata di volti dall'800 a oggi. È una mostra che racconta come il cambiamento della natura della fotografia sia avvenuto nel corso del tempo in parallelo del cambiamento della natura della società. Dall'800, quando la fotografia era un'assoluta novità, e si andava nello studio del fotografo per un ritratto con tempi lunghissimi, a oggi, quando con un pulsante ci facciamo un selfie. Man mano che si avanza nella mostra, il mondo diventa più complesso da raccontare” dice il curatore, Walter Guadagnini

 

Look at me! all'Unicredit Pavilion, una mostra fotografica in tre parti e sei sezioni


Nella prima parte della mostra, a piano terra, le sezioni Il volto della società e L'individuo e la massa raccontano il rapporto tra l'individuo e l'ambiente. La seconda parte, sulla Passerella dell'Arte al primo piano, con le sezioni L'artista come modello e Hall of fame, mostrano una galleria di artisti, politici e intellettuali del ventesimo secolo. Infine nella Green House al terzo piano, le sezioni Il ritratto del corpo e La messa in scena propongono ritratti in studio e in posa. La mostra è chiusa dalle dieci straordinarie immagini testamento di Diane Arbus, “dieci icone della seconda metà del Novecento, che fanno vedere quello che c'è dietro il volto anche quando il ritratto è molto oggettivo” dice Guadagnini.

 

 

Unicredit Pavilion, Look at me!: 170 fotografie scelte in una collezione di 60mila

 

 

La responsabile di Unicredit Pavilion Serena Massimi ha sottolineato che Look at me è la prima grande mostra della collezione Unicredit che unisce il patrimonio internazionale del Gruppo: 170 fotografie, che arrivano dalle collezioni austriaca, tedesca e italiana, di una collezione che conta complessivamente 60mila opere. Un viaggio tra grandi fotografi, una mostra che ha al centro le persone che sono anche attori, persone che guardano e vogliono essere guardati: di qui il titolo, Look at me.

Tags:
unicredit pavilionlook at me ritratti fotograficiunicreditwalter guadagnini
in evidenza
Terence Hill lascia Don Matteo Applauso d'addio della troupe

VIDEO

Terence Hill lascia Don Matteo
Applauso d'addio della troupe

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV

Dacia: nuovo restyling per un Duster che va sempre più...SUV


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.