A- A+
Culture
Milano, il leader nordcoreano Kim Jong sta arrivando... FOTO

Da qualche giorno i milanesi si chiedono curiosi come mai il dittatore della Nord Corea Kim Jong Un campeggi dall'alto dei palazzi in varie zone della città, da piazza Argentina e via Marghera passando per la strada che conduce all'aeroporto di Linate.

I cartelloni digitali, in stile pop art, sono opera di Max Papeschi, artista noto in tutto il mondo per il suo animo e le sue opere "politically-scorrect". "The leader is coming" recitano i cartelloni. Oppure: "Enjoy North Corea" e "Follow the leader". Accanto, il viso stilizzato e truccato, con ombretto e rossetto, del leader. Sotto, una scritta che rimanda al sito ww.welcometonorthkorea.org: qui un ironico Kim Jong Un presenta "con grande soddisfazione" il progetto "Made in North Korea" . "Dal 2016 sarà possibile apprezzare i grandi artefatti della nostra nazione prospera e potente in una serie di temporary store in tutto il mondo. E tutto ciò sarà realizzato a mano nelle nostre colonie penali. Grazie a questa operazione i nostri prigionieri potranno riabilitare finalmente la loro posizione e  purificare le loro anime". Sul sito vengono mostrati gadget divertenti e provocatori, come Tshirt e profumi con l'icona di Kim. Sponsor dell'operazione è The Mad Box, società di comunicazione "out of home", che propopone anche maxischermi pubblicitari led posizionati in aree strategiche e di grande visibilità.

L'autore - Max Papeschi arriva alla digital-art dopo l’esperienza da autore e regista in ambito teatrale, televisivo e cinematografico. Come artista figurativo il suo approccio con l’Art-World è stato d’immediato successo sia di pubblico che di critica. Il suo lavoro Politically-Scorrect, mostra una società globalizzata e consumista rivelandone i suoi orrori in maniera ironicamente realistica. Dal Topolino Nazista al Ronald McDonald Macellaio le icone cult perdono il loro effetto tranquillizzante per trasformarsi in un incubo collettivo. Ha esposto i suoi lavori in molte gallerie in giro per il mondo. Nel 2014 è uscita in Italia la sua autobiografia “Vendere Svastiche e Vivere Felici” edita da Sperling & Kupfer (Gruppo Mondadori).

Tags:
milano cartelloni dittatore nord corea kim jong
in evidenza
La confessione di Francesca Neri "Sono una traditrice seriale"

Guarda la gallery

La confessione di Francesca Neri
"Sono una traditrice seriale"

i più visti
in vetrina
Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa

Nexi Debit Premium: una nuova carta di debito esclusiva su rete Visa


casa, immobiliare
motori
Nuova Opel Astra, inizia una nuova era

Nuova Opel Astra, inizia una nuova era


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.