A- A+
Culture
New Perspective, collettiva dedicata all'AIL. Mostra alla Triennale di Milano
Agnese Purgatorio Nella Clandestinità, 2003, collage digitale

di Simonetta M. Rodinò

 

Una collettiva che si completa attraverso la presenza del visitatore. Una polifonia di 23 linguaggi di artisti italiani appartenenti alla ‘generazione di mezzo’, nata nella seconda metà del secolo scorso. Una rassegna finalizzata a sensibilizzare l’opinione pubblica attraverso l’arte contemporanea sulle malattie tumorali del sangue, in particolar modo sul mieloma multiplo.

 

La mostra New Perspective, da oggi alla Triennale di Milano, dedicata all’Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma, presenta fotografie, installazioni e video che inducono il pubblico a guardare la realtà da un’angolazione differente.

D’altronde non esiste una sola verità, ma tante. Ciascuno ha la sua.

 

“L’arte ci aiuta a vedere la vita sotto un’altra luce: cambiando il punto di vista scopriamo dettagli che ci sono sfuggiti o che non siamo stati capaci di vedere”, afferma il curatore Denis Curti.

 

Gli artisti non hanno forse la capacità di saper vedere ciò che gli altri non vedono?

 

Ecco, ad esempio, l’installazione “Bottiglia perfetta” di Luca Pancrazi: due bicchieri di dimensioni diverse illuminati da un fascio di luce generano un’ombra che ha le caratteristiche di una bottiglia.

Rimangono sempre due bicchieri. Ma se attraversati da una luce particolare modificano la realtà.

 

 

“Quelli che sognano di giorno sono consapevoli di tante cose che sfuggono a quelli che sognano solo di notte”, le parole di Allan Poe si leggono su una parete dell’esposizione.

Sogno o realtà, vero o falso. Il tema della finzione rispetto a ciò che ci circonda è affrontato da Carlo Bonfili nella stampa “Multiverse Tree”: gli alberi dell’immagine sembrano reali senza esserlo davvero.

 

Spesso siamo ciechi di fronte ai luoghi più familiari, semplicemente perché li abbiamo visti troppo spesso: il video “Stadio” di Paola Di Bello ha l’obiettivo di rendere evidente ciò che abbiamo davanti ma non vediamo più. Lo scendere costante di persone in una delle torri dello Stadio Meazza sembra creare una sorta di avvitamento su se stessa all’infinito.

 

Come un malato, la cui libertà in parte si è persa, si aggrappa con speranza al futuro, così, nel lavoro “nella Clandestinità” di Agnese Purgatorio la figura femminile rappresenta l’incarnazione di ciò che ci aspetta un domani: la donna incinta avanza come guida di un gruppo di migranti impauriti e accalcati lungo tutto lo stivale.

 

E ancora…

 

La mostra, da visitare, è organizzata insieme all’AIL – Associazione italiana contro le leucemie-linfomi e mieloma.  

Tutti i proventi ricavati dalla vendita dei biglietti e del catalogo saranno interamente devoluti a sostegno dei progetti AIL di ricerca scientifica.

 

New Perspective

Triennale di Milano - Viale Alemagna 6 – Milano

26 gennaio - 18 febbraio 2018

Ingresso: 5 euro

 Orari: Martedì - Domenica 10.30 - 20.30

Infoline: 02-724341

Catalogo: SilvanaEditoriale

www.triennale.org

Tags:
new perspectivenew perspective mostramostra new perspectivenew perspective triennale
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Peugeot rinnova la gamma 508

Peugeot rinnova la gamma 508


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.