A- A+
Culture
Ondatonda, la nuova performance dell'artista Louise Manzon

Ondatonda, alla Fornace Curti di Milano la performance dell'artista Louise Manzon sul fenomeno migratorio

Sabato 20 e domenica 21 maggio, presso la Fornace Curti in via Tobagi 8 a Milano, si terrà la performance di Louise Manzon Ondatonda. L'evento, che si svolgerà dalle 10 alle 18, è una riflessione sul processo migratorio, che da tempo interessa l'artista italo-brasiliana. In occasione dell'apertura al pubblico degli studi degli artisti per la festa annuale nel borgo storico della Fornace Curti, Louise Manzon allestisce nel suo spazio una mostra delle sue opere, che saranno animate dalla collaborazione di altri artist, come la danzatrice Ludovica Manco e la poetessa Geltrude Consalvo, su musiche di Ander Mikalson.

"Ho deciso di uscire dai tradizionali spazi espositivi che hanno ospitato le mie mostre", ha commentato Louise Manzon, "scegliendo un ambiente più intimo, il mio studio dove quotidianamente lavoro e dove per la prima volta scultura, danza e poesia si uniranno in un dialogo ravvicinato con il pubblico. Questa volta ho voluto mostrare fino in fondo la mia anima di artista, nel luogo dove nascono l'ispirazione, la mia ricerca, le mie creazioni".  Sarà un percorso verso la creazione, la luce, la vita, verso l'inevitabile movimento che appartiene a tutto ciò che ci circonda, con il moto continuo dei corpi celesti che vede la genesi dell'universo unirsi idealmente al fenomeno delle migrazioni. Le migrazioni risalgono alla preistoria dell'uomo, un fenomeno antico che ha dato origine al popolamento dei continenti: senza accettare la naturalità e l’inevitabilità dello spostamento "non possiamo permetterci di sognare, di conoscere, di crescere", afferma Louise Manzon.

Nell’ottobre del 2019, il World Migration Report ha aggiornato le statistiche delle migrazioni a livello globale. Secondo lo studio, il numero di persone che vivono in un paese diverso da quello in cui sono nati continua a crescere, in modo anche più accelerato rispetto alla stessa crescita della popolazione. Nel 2000 le persone che si trovavano in questa condizione erano il 2,8% degli abitanti del pianeta, salite al 3,2% nel 2010 e al 3,5% oggi. In valore assoluto si tratta di 272 milioni di persone che si muovono sulla crosta terrestre. Prima del 2030, si arriverà ragionevolmente a superare i 300 milioni di persone migranti. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
2023artelouise manzonmilanoondatonda





in evidenza
Affari in rete

Politica

Affari in rete


in vetrina
Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni

Nutella, il gelato è stato già richiamato: c'è un problema con gli allergeni


motori
Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Alpine apre il primo atelier Alpine a Barcellona

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.