Il bosone di Higgs è una particella pesante,  che gioca un ruolo fondamentale all'interno del Modello standard e che, secondo la teoria, conferisce la massa a tutte le altre particelle elementari. Queste le notizie recenti; pochi sanno invece che LHC, il potente acceleratore che ha consentito gli esperimenti a conferma della teoria, è il diretto  erede di un illustre  predecessore che venne alla luce poco più di cinquant’anni fa in Italia e precisamente a Frascati presso i laboratori nazionali dell’INFN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: l’anello di accumulazione AdA, il primo acceleratore che ha fatto scontrare tra loro fasci di particelle. Oggi, a mezzo secolo dalla sua costruzione, la Società Europea di Fisica conferisce a AdA un importante riconoscimento: la designazione a “luogo storico Eps (European Physical Society)”.

Pur avendo avuto una vita scientifica breve, AdA rimane una pietra miliare della storia della scienza perché è stata il capostipite di generazioni di acceleratori, -oggi nel mondo se ne contano 30.000-, che oltre ad aver aperto la frontiera della conoscenza dell’infinitamente piccolo rappresentano ormai un importante strumento nel mondo dell’industria e della medicina.

 

 

2013-12-06T17:11:40.44+01:002013-12-06T17:11:00+01:00truetrue1186116falsefalse88Culture/culturaspettacoli4131052711862013-12-06T17:11:40.487+01:0011862013-12-06T17:14:52.467+01:000/culturaspettacoli/premio-nobel-per-la-fisicafalse2013-12-06T17:14:55.283+01:00310527it-IT102013-12-06T17:11:00"] }
A- A+
Culture

di Ludovica Manusardi

AdA
 

Il bosone di Higgs è una particella pesante,  che gioca un ruolo fondamentale all'interno del Modello standard e che, secondo la teoria, conferisce la massa a tutte le altre particelle elementari. Queste le notizie recenti; pochi sanno invece che LHC, il potente acceleratore che ha consentito gli esperimenti a conferma della teoria, è il diretto  erede di un illustre  predecessore che venne alla luce poco più di cinquant’anni fa in Italia e precisamente a Frascati presso i laboratori nazionali dell’INFN, Istituto Nazionale di Fisica Nucleare: l’anello di accumulazione AdA, il primo acceleratore che ha fatto scontrare tra loro fasci di particelle. Oggi, a mezzo secolo dalla sua costruzione, la Società Europea di Fisica conferisce a AdA un importante riconoscimento: la designazione a “luogo storico Eps (European Physical Society)”.

Pur avendo avuto una vita scientifica breve, AdA rimane una pietra miliare della storia della scienza perché è stata il capostipite di generazioni di acceleratori, -oggi nel mondo se ne contano 30.000-, che oltre ad aver aperto la frontiera della conoscenza dell’infinitamente piccolo rappresentano ormai un importante strumento nel mondo dell’industria e della medicina.

 

 

Tags:
premio nobel per la fisica
in evidenza
Nargi, che sirena al tramonto L'ex velina infiamma Instagram

Un'estate bollente- FOTO

Nargi, che sirena al tramonto
L'ex velina infiamma Instagram


in vetrina
LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici

LG, i nuovi auricolari TONE Free si adattano agli stili di vita più dinamici


casa, immobiliare
motori
Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"

Paolo Poma CFO Lamborghini: “essere best in class entro il 2025"


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.