A- A+
Culture
Premio Terna, selezionati i 30 finalisti

Decretati i finalisti della sesta edizione del Premio Terna per l’arte contemporanea: per Fotografia e Videoarte Marco Dalbosco con “Paper Religions #Jerusalem02”, Robert Gligorov con “T.A.Z.”, Regina Huebner con “Journey”, Andrea Mete con “ANER ANDROS”, Giancarlo Norese con “Mistaken Landscapes”, Luana Perilli con “Urformen”, Marco Piersanti con “House Train”, Rosa Maria Rinaldi con “Danza Sul Mondo”, Mes Rine con “Minuti Filiali”, Giordana Victoria con “A nonexistent need”, per PitturaLorenzo Aceto con “Indians”, Paola Angelini con “Drawing of St. George”, Mirco Baricchi con “Germogli.e di stelle.”, Veronica Botticelli con “Corri,esprimi un desiderio”, Anna Capolupo con “Periferia (TorinoNowhere 5), 2014, tecnica mista su carta applicata su tela, cm 180x180”, Linda Carrara con “vacuum space”, Anna Caruso con “7 miliarti”, Matteo Fato con “Senza Titolo (ritratto di Hermann Rorschach 1884 – 1922)”, Nicola Pucci con “Slancio”, Angelo Zani con “Montagezusammenstellung”; perScultura e Installazioni Sara Alavi con “L'alba di una casa sparita”, Paolo Roberto D'Alia con “Bir Bisiklet”, Giorgio de Finis con “MAAM Museo dell'Altro e dell'Altrove di Metropoliz_città meticcia”, Marco de Sanctis con “Refused Projects”, Andrea Magnani con “The Divination Running Project”, Marcello Maugeri con “Religion”, Salvatore Mauro con “Mehr Licht”, Vittoria Parrinello con “Questo Universo È Grande Come L'altro”, Massimo Pianese con “You Are Not A Salmon – Kaffeesatz”, Fausta Squatriti con “Muro a L'Aquila dopo il terremoto”.
 
Le 30 opere finaliste raccontano una creatività all’avanguardia, fatta di nuovi linguaggi espressivi, in movimento rispetto al quotidiano. Il tema è stato interpretato con audacia, non c’è una direzione univoca, guardare avanti è il modo esplorativo scelto dagli artisti e l’attesa del futuro coincide con la ricerca quotidiana.
 
Tra i lavori selezionati anche il MAMM di Roma,  “museo dell’altro e dell’altrove”, super oggetto e soggetto di arte collettiva. Oltre 400 opere avvolgono la struttura di una fabbrica dismessa, un mosaico che diventa corazza a protezione di questa occupazione abitativa che ospita 200 migranti e precari provenienti da tutto il mondo. Un progetto dove è possibile sperimentare nuove forme di convivenza sociale, un dispositivo che fa della sua perifericità, della sua a-economicità, della sua non asetticità il suo punto di forza, in cui gli artisti sono invitati a dare il loro contributo gratuitamente, interagendo con lo spazio e con gli abitanti.   
“Guardare avanti. Con questo titolo così netto e preciso, il Premio 06 lanciava il suo invito alla comunità degli artisti, ed ecco le loro risposte, in qualche modo sorprendenti e apparentemente inaspettate.  – commentano i curatori Cristiana Collu e Gianluca Marziani - Eppure non poteva essere altrimenti, lo sguardo strabico dell'arte suggerisce nuove prospettive, offre un punto di vista non ortogonale. Non ci mette davanti un orizzonte codificato, fa anche di più mette in questione lo stesso procedere in avanti, non lo immagina come una linea retta che unisce due punti, quanto piuttosto come un percorso che disegna una nuova geometria che porta con se la complessità e prova, senza arrendersi, a esplorare ogni angolo che sembri una meta, una possibile destinazione, nella consapevolezza che il cammino della ricerca e dello sguardo in avanti è quello sguardo che presta attenzione a quello che abbiamo davanti agli occhi. Anche in questa edizione, come nella precedente, emerge il tema della memoria collettiva e la coscienza del dialogo, forme primordiali e inequivocabili di contatto, con ogni tempo”.
 
I 30 finalisti esporranno i propri lavori alla mostra finale in programma a Torino il prossimo 15 dicembre, nell’ambito del Contemporary Arts ed entreranno nel catalogo del Premio distribuito nelle librerie e a un pubblico selezionato di operatori del mondo della cultura e dell’imprenditoria.
 
Il 29 ottobre saranno annunciati i 9 vincitori: primo, secondo e terzo classificato per ogni categoria, Fotografia & Videoarte, Pittura, Scultura & Installazioni.
 
A decretare i vincitori, insieme ai curatori Cristiana Collu, Direttrice del Mart, Museo di Arte Moderna e Contemporanea di Trento e Rovereto, e Gianluca Marziani, Direttore di Palazzo Collicola Arti Visive a Spoleto, una giuria d’eccezione presieduta dal Comitato di Presidenza con Matteo Del Fante e Catia Bastioli, Amministratore Delegato e Presidente di Terna, e composta da professionisti del mondo dell’arte e della comunicazione: la collezionista Barbara Abbondanza, Silvana Annicchiarico Direttrice del Triennale Design Museum, Fabio Cavallucci Direttore Centro per l’Arte Contemporanea Luigi Pecci, i collezionisti Giovanni e Anna Rosa Cotroneo, Mario Cristiani della Galleria Continua, la giornalista Alessandra Mammì, Mario Mazzoli della Galleria Mazzoli di Berlino, lo scrittore Massimiliano Parente.
 
Il montepremi, del valore di circa 70mila euro, prevede per i primi classificati una artist residency a Berlino e la possibilità di esporre la propria opera nell’ambito di Paratissima – uno degli eventi di arte contemporanea di riferimento nel panorama artistico a livello nazionale ed europeo - di Contemporary Arts Torino, in calendario a novembre. I secondi e i terzi classificati si aggiudicheranno un premio acquisto rispettivamente di 3.000,00 e 2.000,00 euro. La maggior parte del montepremi sarà destinata a una iniziativa di start up scelta tra progetti di ricerca nel campo dell’energia.

 

 

 

Tags:
premio terna
in evidenza
Paola Ferrari in gol, sulla barca "Niente filtri". Che bomba, foto

Sport

Paola Ferrari in gol, sulla barca
"Niente filtri". Che bomba, foto

i più visti
in vetrina
SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico

SPID, tutto ciò che c'è da sapere sull'utile e innovativo sistema informatico


casa, immobiliare
motori
Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion

Volvo C40 Recharge ispira anche una collezione fashion


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.