A- A+
Culture
Storia di Catania. Dalle origini ai giorni nostri

Catania ha attraversato alterne vicende come terremoti, eruzioni laviche, eventi bellici, ma è riuscita sempre a risorgere dopo ogni distruzione. Le sue origini antiche, seppure avolte in un fitto mistero, danno avvio a una storia di eccezionale rilievo sociale e politico, che si sviluppa con una sua fisionomia autonoma, ma lungo le dominazioni caratteristiche della Sicilia antica e moderna. Da piccolo centro agricolo e marinaro durante il periodo greco e romano, Catania diventa una delle città più abitate dell'Italia meridionale e acquisisce nel corso dei secoli un'identità forte per l'operosità e la fantasia artistica della sua gente. Centro d'arte per la sua immagine "barocca" e sede della prima Università dell'Isola (1434), celebrata da Torquato Tasso come la città "ove il sapere ha albergo", Catania è stata (ed è) condizionata dalla presenza dell'Etna, i cui effetti devastanti si manifestano nel terremoto del 1693. Da questo terribile sisma, che rade al suolo la città, prende origine la Catania moderna con il suo impianto urbanistico" razionale", destinato nei secoli XVIII - XX a scontrarsi con un forte incremento demografico e una caotica crescita urbana.

L'AUTORE - Nunzio Dell'Erba ha insegnato Storia contemporanea e Storia regionale presso l'Università degli studi di Torino. Il suo curriculum accademico si è svolto sempre presso l'Università della città subalpina. Dopo due anni di studi nella Facoltà di Scienze politiche dell'Università di Catania, egli si trasferisce nel 1972 a Torino, dove si laurea il 17 dicembre 1974 a Torino con una tesi di laurea discussa con il filosofo Norberbo Bobbio.  Egli ha pubblicato numerosi saggi e articoli su periodici e giornali di respiro nazionale, oltre che i seguenti volumi: Le origini del socialismo a Napoli 1870-1892, Milano 1979; Giornali e gruppi anarchici in Italia 1892-1900, Milano 1983; Il socialismo riformista tra politica e cultura, Milano 1990; Gaetano Mosca. Socialismo e classe politica, Milano 1991; Storia dell'Albania, Roma 1997; Socialismo e questione contadina in Romania, Milano 2006; Giuseppe Mazzini. Unità nazionale e Critica storica, Padova 2010; Intellettuali laici nel '900 italiano, Padova 2011; Pietro Castiglione e la storia della Sicilia, Biancavilla 2013; L'eco della storia. Saggi di critica storica: massoneria, anarchia, fascismo e comunismo, Mantova 2013. Ha in corso una ricerca minuziosa sulla Storia di Adrano, suo Paese d'origine, su cui ha raccoltuna cospicua docuo una cospicua documentazione storica.
 
storia di catania
 
Di recente è stato pubblicato il libro "Storia di Catania dalle origini ai giorni nostri" (Biblioteca dell'Immagine, Pordenone 2016, pp. 329) di Nunzio Dell'Erba, nativo di Adrano e autore di altri volumi. Come si legge nella IV di copertina, egli "ha in corso una ricerca minuziosa sulla storia di Adrano su cui ha raccolto una cospicua documentazione storica". Il nuovo volume sulla storia del nostro Paese copre un preciso secolo di storia che va dal 1861 al 1961. Tuttavia nella "Storia di Catania" si ritrovano numerosi riferimenti alla storia di Adrano, alle sue vicende e ai suoi Personaggi.  Nel I capitolo parla dell'antica Hadranon, che già durante il dominio romano "era meta turistica per le sue mura e per il tempio dedicato a una divinità indigena con questo nome e custodito da mille cani, i celebri cirnerchi dell'Etna" (p. 23), mentre nel secondo capitolo Dell'Erba riprende le descrizioni del geografo arabo al-Idrisi, che definisce Adharnu come "uno dei principali centri della provincia etnea" dotato com'è di "un mercato, di un bagno ed una bella rocca" (p. 45). Nel III e nel IV capitolo vi trovano altri riferimenti ad Adrano, al possesso delle terre da parte degli Sclafani e dei Moncada, al consolidamento dello spirito religioso e all'influsso culturale esercitato dall'università di Catania, la più antica della Sicilia risalente al 1434. Il loro possesso si protrae per diversi secoli e si intersica con un fervore di chiese come quelle di Santa Lucia (1590) all'altra di Gesù e Maria (1640) fino ai progetti della facciata della chiesa Madre o del Castello della Solicchiata da parte dell'Architetto Carlo Sada, a cui Dell'Erba dedica un paragrafo nell'ottavo capitolo. Negli utlimi capitoli dedica alcune pagine a personaggi recenti come al compianto Pietro Castiglione, storico e autore di quattro volumu sulla storia della Sicilia, ai pittori Carmelo Cozzo e a Pietro Scalisi, senza trascurare l'evolversi di partiti politici come la Dc, il Pci, il Psi e il loro collegamento ai partiti di Catania. 
Tags:
"storia di catania" librostoria catania librocatania storia nunzio dall'erba

i più visti

casa, immobiliare
motori
Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”

Citroen protagonista alle “giornate europee del patrimonio”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.