A- A+
Culture
Van Gogh: trovati dipinti segreti sotto il pavimento della casa di Londra

I misteri di Van Gogh. A 87 Hackford Road, nel sud di Londra, durante i lavori di ristrutturazione è stata fatta una straordinaria scoperta dai nuovi proprietari nell'ex casa di Vincent Van Gogh. Un contratto, una raccolta di preghiere risalenti al 1867 e acquerelli sono stati trovati in un nascondiglio nascosto tra le lame del pavimento. È una specie di miracolo che l'interno di questo piccolo edificio a due piani sia rimasto intatto mentre è stato bombardato durante la seconda guerra mondiale dalla Luftwaffe. Martin Bailey, un esperto di Van Gogh, autore di Starry Night: Van Gogh al manicomio, ha detto alla CNN che l'artista ha vissuto a 87 Hackfoard Road tra il 1873 e il 1874 mentre lavorava come assistente alla Goupil Gallery di Covent Garden. "Van Gogh aveva 20 anni quando è arrivato e il suo trasferimento a Londra lo ha profondamente influenzato", ha detto. E secondo questo storico dell'arte, "sarebbe stato improbabile che sarebbe diventato un artista, se non avesse lavorato in una galleria d'arte di Londra".

Il buffo tesoro nascosto sotto il pavimento potrebbe inizialmente dare libero sfogo a tutte le fantasie e tutte le speculazioni. Trovato un opuscolo religioso intitolato A Penny Pocket Book of Prayers and Hymns (1867) e vecchia carta agenti amministrativi il cui certificato di assicurazione di beni immobili per conto di una certa Ursula Loyer. Non si sa per il momento chi è l'autore degli acquerelli, si suppone che il genio olandese abbia affittato una stanza nell'edificio a Ursula Loyer. Questa donna, direttrice di una piccola scuola della zona, aveva una figlia di 19 anni, Eugenie, che Van Gogh avrebbe amato. Un sentimento che non sarà condiviso dalla giovane donna. Deluso, il pittore affondò in solitudine e si rifugiò nella religione.

Una tesi che non condivide Martin Bailey. Secondo l'esperto, questi fiori dipinti ad acquerello non sarebbero opera di Van Gogh perché secondo lui "lo stile non assomiglia all'artista". "Potrebbero essere stati dipinti da Eugenie", pensa. Questi documenti indeboliti dalle doglie del tempo vengono ripristinati in modo che possano essere attentamente separati e quindi decifrati. Forse forniranno rivelazioni inedite sulla vita di Van Gogh a Londra.

La 87 Hackford Road è stata acquistata all'asta nel 2012 per la somma di 565.000 sterline, ovvero 650.000 euro. I proprietari, Jian Wang e Alice Childs, vogliono conservare gli ultimi ricordi dei tempi di Van Gogh. Hanno una bellissima ambizione: rendere questo luogo storico un centro per artisti e una galleria. Una sorta di fondamento per aiutare gli artisti in difficoltà. Un'iniziativa generosa che Vang Gogh, che ha vissuto buona parte della sua vita nella povertà, sicuramente non avrebbe negato.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    van goghdipinti segretipavimentocasa londra van gogh
    in evidenza
    Ciclone al Sud, sole al Nord Il meteo divide l'Italia in due

    Come sarà il weekend

    Ciclone al Sud, sole al Nord
    Il meteo divide l'Italia in due

    i più visti
    in vetrina
    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili

    Ferrovie dello Stato, al via un nuovo modello per cantieri più sostenibili


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico

    Nuovo Nissan Townstar, disponibile con motore benzina o 100% elettrico


    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.