A- A+
Cura di sé
Corre col pancione di 8 mesi. Ma è polemica sullo sport in gravidanza

Alysia Montano, atleta 28enne, 5 volte campionessa del mondo,  ha corso gli 800 metri nei campionati di atletica di Sacramento, in California, alla trentaquattresima settimana di gravidanza. E ha pure terminato la gara in due minuti e 32,12 secondi, solo 35 secondi in più rispetto al suo record personale 1:57:34, raggiunto nel 2010 in Messico.

Ma la sua 'eroica' impresa ha subito suscitato polemiche. "Durante la gestazione mi sono sempre sentita bene, l’esercizio fisico è ottimale sia per la futura mamma che per il bambino", ha dichiarato leri, spiegando che i medici l’hanno incoraggiata nella sua scelta.

Anche altri specialisti in realtà ricordano che lo sport e la gravidanza non sono incompatibili: fare attività fisica non comporterebbe rischi per la mamma nè per il bambino. Tra i vantaggi, invece, il limite all'aumento di peso, la diminuzione del rischio di diabete gestazionale, il miglioramento del ritorno venoso e la riduzione della depressione post-partum. Il tutto, però, va dosato con attenzione insieme al proprio medico, a seconda anche di quanto sport si faceva prima di rimanere incinta e a seconda del proprio stato di salute durante i nove mesi.

Tags:
alysia montanogravidanzaincinta

i più visti

casa, immobiliare
motori
MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat

MÓ eScooter 125, il primo scooter completamente elettrico di Seat


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.