A- A+
Economia
3M: con Lean Six Sigma semplifica i processi e ottiene maggiore efficienza

3M: con Lean Six Sigma semplifica i processi e ottiene maggiore efficienza, liberando risorse per l'innovazione.

Nello Bonomi, Master Black Belt Lean Six Sigma 3M Italia, spiega a Affari Italiani come funziona la metodologia di semplificazione che da 16 anni migliora l'efficienza aziendale: “Il tema della semplificazione della complessità che ci circonda è molto presente nella vita di tutti. Il bisogno di semplificare nelle aziende ed organizzazioni è fondamentale perché spesso corrisponde a maggiore efficienza. 3M ne è un ottimo esempio: ha 116 anni di storia e distribuisce dividendi trimestralmente fin dagli anni 30. La formula di questo successo è il modello di innovazione tecnologica e l’approccio al miglioramento continuo come cultura diffusa, con alla base una formula molto semplice: l'azienda semplifica i processi per ottenere maggiore efficienza, liberare risorse da investite in ricerca, nuovi prodotti e nuovi servizi. Quel che facciamo è promuovere percorsi di cambiamento organizzativo finalizzati a garantire la massima soddisfazione dei clienti, l’efficienza e la sostenibilità. Le tre grandi leve strategiche su cui 3M sta lavorando negli ultimi anni sono il portfolio management, con priorità i 5 grandi mercati in cui opera con decine di divisioni e 55 mila prodotti commercializzati, la business transformation, cioè la semplificazione e dei processi interni chiave dell'azienda con l'adozione di nuovi sistemi operativi, e gli investimenti in innovazione, leva da sempre nelle corde caratterizzanti dell’azienda. La cultura del continuous improvement ha alla base la metodologia Lean Six Sigma, che 3M adotta 16 anni fa, da quando la introdusse il CEO a livello globale. Il Lean è nato in Toyota, mentre Six Sigma viene sviluppato da Motorola negli anni Ottanta”.

3m lean six sigma video
3M: con Lean Six Sigma semplifica i processi e ottiene maggiore efficienza

3M: con Lean Six Sigma semplifica i processi e ottiene maggiore efficienza, liberando risorse per l'innovazione. Come funziona:

Bonomi entra poi nel dettaglio del funzionamento della strategia Lean di 3M: “Lean Six Sigma si avvale di professionisti dedicati e specializzati (Master Black Belt e Black Belt) che fanno da project leader, che si occupano di analizzare i processi interni all'azienda, evidenziare le aree a basso valore aggiunto e rivedere i processi in ottica di ottimizzazione anche dei tempi, dimensione sempre più importante per rispondere alle richieste dei mercati, dimostrando che grandi e complesse aziende come 3M possono essere rapide nei processi e nelle decisioni se adottano le giuste metodologie. Nello Bonomi ne è responsabile in Italia, il Master Black Belt di un team formato da Black Belt, coach certificati a livello europeo, come esperti di processo e meno impattati dalle dinamiche del quotidiano. È importante riconoscere l’importanza del contributo dei singoli professionisti e motivare le persone impegnate a vario titolo nei progetti di cambiamento. Il successo di Lean Six Sigma è legato a tre fattori: il commitment da parte del top management, la coerenza e costanza nel tempo, gli investimenti in risorse dedicate. Inoltre, ci sono tre regole fondamentali: non farsi scoraggiare dai primi problemi, impostare le attività sul medio-lungo termine e integrare i cambiamenti nelle attività. È una formula di buon senso applicato con metodo, che aiuta a trovare le soluzioni più idonee ai problemi quotidiani. Noi offriamo la metodologia per permettere di individuare e realizzare risposte più adatte”.

 

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    3mlean six sigmaaziendacorporateintervistanello bonomi
    i più visti
    in evidenza
    Hunziker-Trussardi: è finita “Dopo 10 anni ci separiamo”

    Spettacoli

    Hunziker-Trussardi: è finita
    “Dopo 10 anni ci separiamo”


    casa, immobiliare
    motori
    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Peugeot 208, novità importanti per rimanere leader del mercato

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.