A- A+
Economia

freedom tower 3



Dopo quasi 12 anni dagli attacchi terroristici alle Torri Gemelle, il vuoto nello skyline di New York è stato riempito con la nuova Freedom Tower, ma il nuovo grattacielo del World Trade Center  a firma Larry Silverstein è ancora in cerca di inquilini. E' mezzo vuoto.

A quanto pare l'opera, piuttosto grandiosa, pretende affitti fuori la portata dei clienti business statunitensi per coprire costi di produzione dell'edificio non indifferenti: 70 dollari per piede quadro, ossia 753 dollari circa per metro quadro. Ma si punta a salire almeno a 80 dollari, non appena più contratti di locazione verranno siglati. In media nel resto di New York City il costo è di 60 dollari a piede quadro.

L'ultimo contratto siglato nel 2011 con la società editrice Condé Nast. Anche sulla Torre One del World Trade Center, la più alta in USA e la terza più grande a livello mondiale, si è abbattuta la crisi che ha lasciato il segno: le grandi corporation, così come le migliaia di società attive nel settore dei servizi finanziari, hanno optato per spazi più ridotti o sedi decentrate, nel tentativo di contenere i costi.

 D'altra parte il settore delle banche e assicurazioni a stelle e strisce, prima inquilino perfetto, ha perso oltre 35.000 posti di lavoro dal picco del 2007.

 

 

Tags:
world trade centernew yorkimmobiliare
i più visti
in evidenza
"Rido con Zalone, amo gli horror Only Fun? Sarà sorprendente..."

Elettra Lamborghini ad Affari

"Rido con Zalone, amo gli horror
Only Fun? Sarà sorprendente..."


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Nissan JUKE Hybrid Rally Tribute dal concept alla realtà

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.