A- A+
Economia
Autostrade, in arrivo 4,6mld dal Recovery. Antitrust: nessun taglio ai pedaggi
(fonte Lapresse)

Rinforzi in arrivo per le manuntenzioni ordinarie e straordinarie della rete Autostrade: il Recovery Plan, il piano nazionale di ripresa e resilienza, messo in campo dall'Europa per contrastare la crisi economica causata dalla pandemia, dà una stima interna al ministero della Infrastrutture (Mims), assegnando aiuti concreti ai lavori in corso. La cifra in campo è di 4,6 miliardi sui 62 di dote Mims, fa sapere il Sole 24 ore.

Una sorta di "goccia in mezzo al mare" se pensiamo al fabbisogno della sola rete autostradale: circa 40 miliardi. Certo ci sono i pedaggi che possono "dare una mano", ma per alcuni lavori, come la messa in sicurezza di A24 e A25 sarà lo Stato a metterci dei soldi. E anche per la rete Anas, lunga 32mila chilometri, cinque volte tanto quella autostradale a pedaggio, le cosa non vanno meglio, continua il Sole 24 Ore: lo Stato prevede di mettere circa un miliardo. I tratti provinciali necessitano invece 1,15 miliardi.

Ma con il nuovo sistema tariffario varato dall’Art è passato il messaggio "non sostenibile": rispetto al vecchio i pedaggi rincareranno poco o caleranno. Un fatto difficile da conciliare se consideriamo che ora si spenderà molto di più nella manutenzione, attingendo anche dagli aumenti tariffari: dopo i crolli e le inchieste il Mims ha emanato linee guida che stabiliscono nuovi standard.

E sempre a proposito di tariffe, solo nella giornata di ieri, mercoledì 21 giugno, la notizia dell'Antitrust verso Autostrade per l'Italia: l'authority guidata da Roberto Rustichelli ha avviato un procedimento per inottemperanza alla diffida che imponeva alla società di cessare la pratica scorretta accertata nel mese di marzo 2021, atteso che Aspi non ha ridotto il costo del pedaggio e/o non ha adottato alcuna procedura per riconoscere agevolazioni tariffarie e rimborsi per le tratte autostradali in cui si verificano rilevanti criticità nella viabilità a causa di lavori straordinari per la messa in sicurezza delle infrastrutture che risentono di gravi carenze nella gestione e nella manutenzione.

Al termine dell'istruttoria, l'Autorita' aveva sanzionato la concessionaria con il massimo edittale, pari a 5 milioni di euro, per la mancata riduzione del pedaggio sulle Autostrade A/16 Napoli/Canosa, A/14 Bologna/Taranto, A/26 Genova Voltri-Gravellona Toce e, per le parti di sua competenza, A/7 Milano-Serravalle-Genova, A/10 Genova-Savona-Ventimiglia e A/12 Genova-Rosignano, in violazione degli articoli 20, 22, 24 e 25 del Codice del Consumo.

In particolare, in queste tratte si erano registrate importanti riduzioni delle corsie di marcia e/o specifiche limitazioni della velocita' massima consentita, con conseguente notevole disagio non solo per i consumatori ma anche per gli autotrasportatori, in termini di code, rallentamenti e significativo aumento dei tempi di percorrenza. L'apertura del procedimento è stata accolta con soddisfazione da Assoutenti.

Immediata è stata la replica di Aspi, che ha fatto sapere di aver "già attivato d'intesa con il Mims e nell'ambito della più ampia gestione della concessione, dal 2020 riduzioni o azzeramenti del pedaggio a favore dell'utenza nelle tratte oggetto di sensibili disagi a causa di lavori di manutenzione, per un totale di 77 milioni di euro di minori ricavi nel periodo 2020-21".

Nel frattempo però si guarda al futuro e all'innovazione: secondo quanto riporta il Sole 24 Ore, presto debutterà in Italia l’intelligenza artificiale di Dynamic Infrastructure per scrutare la salute di ponti e tunnel: sarà il viadotto veneto Torri di Quartesolo in corrispondenza dell’interconnessione tra l’autostrada A4 Serenissima e la A31 della Valdastico, nei pressi di Vicenza, la prima infrastruttura in Italia in ambito autostradale a essere monitorata dalla nuovo tecnologia, che sarà in grado di capire la storia di ogni difetto e anomalie, fornendo avvisi sui punti di non ritorno e sulle aree a rischio. 

Commenti
    Tags:
    autostrade fondi recoveryautostrade pnrrautostrade intelligenza artificiale
    i più visti
    in evidenza
    Paragone, picconate a Burioni "Ti ho denunciato e...". VIDEO

    Politica

    Paragone, picconate a Burioni
    "Ti ho denunciato e...". VIDEO


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Stellantis: tornano gli incentivi statali per i veicoli commerciali leggeri

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.