A- A+
Economia
Avio e ArianeGroup: terzo test del motore a combustibile solido P120C

Avio e ArianeGroup: terzo tiro al banco di successo del motore a solido P120C per Ariane 6 e Vega-C

Il P120C è stato testato per la terza volta il 7 ottobre 2020 al centro di tiro nello Space Center in Guiana (BEAP) operato dall’Agenzia Spaziale Francese (CNES). Questo terzo test, svolto nella configurazione Ariane 6, apre la strada per la qualificazione finale da parte dell’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il primo test, svoltosi il 13 luglio 2018, ebbe successo, così come l’ultimo, il 28 gennaio 2019.

Il P120C equipaggerà entrambe le configurazioni di Ariane 6. Ariane 62 sarà equipaggiato con 2 booster1, mentre Ariane 64 ne sarà equipaggiato con 4. Per tutti i team coinvolti in questo progetto questo successo rappresenta un grande orgoglio, visto che tutti i passi del processo di sviluppo si sono svolti regolarmente.

Il P120C, co-sviluppato da ArianeGroup e Avio tramite la joint-Venture Europropulsion a controllo congiunto, è un programma finanziato dall’Agenzia Spaziale Europea (ESA). Il P120C rappresenta la fruttifera collaborazione tra Avio e ArianeGroup nel settore dei lanciatori spaziali e dimostra la forza del Team Spaziale Europeo, che comprende le aziende, le agenzie spaziali nazionali e l’ESA.

Visti gli investimenti considerevoli richiesti per produrre motori a propellente solido, il P120C è un perfetto esempio di razionalizzazione, visto che equipaggerà sia Ariane 6 (in entrambe le configurazioni a 2 booster Ariane 62 e a 4 booster Ariane 64) e costituirà il primo stadio di Vega-C.

In questo modo avverrà un utilizzo efficiente delle infrastrutture industriali in Europa e Guiana Francese, raggiungendo così gli obiettivi posti per i programmi Ariane 6 e Vega-C: ottimizzazione dei costi, cicli produttivi più brevi grazie a un design semplificato, e l’applicazione di tecnologie e processi innovativi.

Il P120C ha una spinta massima di 4,650 kN (475 tonnellate) e un tempo di combustione di 130 secondi. Consiste di due parti strutturali: la prima è il case, costruito da Avio in fibra di carbonio (utilizzando la tecnologia del filament-winding del tessuto pre-impegnato di resina applicato in fogli in modo automatizzato). La seconda parte è l’ugello, realizzato da ArianeGroup e costituito di diversi materiali compositi, incluso il carbon/carbon; ciò permette l’espulsione ad alta velocità dei gas a temperatura elevata (3,000°C) generati dal motore, generando spinta trasformando l’energia del gas in energia cinetica. L’ugello permette anche di essere orientato, con la possibilità di direzionare il lanciatore. Il caricamento del propellente e l’integrazione finale del motore avvengono in Guiana Francese.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    avioarianegroupariane 6combustibile solidop120c aviovega cagenzia spaziale europea
    i più visti
    in evidenza
    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

    Corporate - Il giornale delle imprese

    La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


    casa, immobiliare
    motori
    Nuovo Peugeot e-Boxer ordinabile in Italia

    Nuovo Peugeot e-Boxer ordinabile in Italia

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.