A- A+
Economia
Banche, Patuelli: "Italia partecipi di più all'Ue o rischia come l'Argentina"

UE: PATUELLI, PIU' RESPONSABILITA' COMUNI O NAZIONALISMI COME ARGENTINA

"La scelta strategica deve essere di partecipare maggiormente all'Unione europea impegnando di più l'Italia nelle responsabilità comuni, anche con un portafoglio economico nella prossima Commissione europea". A indicarlo è il presidente dell'Abi , Antonio Patuelli, nella sua relazione all'assemblea annuale. "Altrimenti l'economia italiana potrebbe finire nei gorghi di un nazionalismo mediterraneo molto simile a quelli sudamericani", avverte Patuelli ricordando che "in questa primavera, in Argentina, il tasso di sconto ha perfino raggiunto il 40% . Con la lira italiana, negli anni Ottanta, il tasso di sconto fu anche del 19%". "Occorre - dice Patuelli- una nuova spinta per un'Unione bancaria con regole identiche, con testi unici di diritto bancario, finanziario, fallimentare e penale dell'economia e con coerenza fra regole contabili e prudenziali". 

BANCHE: PATUELLI, IN ITALIA FORTI CAMBIAMENTI, A BREVE SOLO UN CENTINAIO DI ISTITUTI

In Italia il settore bancario è stato protagonista dei ''più forti cambiamenti d'Europa'': a breve il nostro Paese ''avrà solo un centinaio di gruppi bancari e banche indipendenti'' e ''a dicembre 2017 si sono ridotti a 27mila circa il numero di sportelli, con tendenza a ulteriori diminuzioni mentre crescono gli uffici finanziari''. E' quanto ricorda Antonio Patuelli, presidente dell'Abi, nel corso della sua relazione all'Assemblea annuale dell'associazione. 

Iscriviti alla newsletter
Tags:
banchepatuelliargentina
i più visti
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


casa, immobiliare
motori
La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

La nuova Range Rover è stata svelata alla Royal Opera House di Londra

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.