A- A+
Economia

"Spero di si' ma non sono sicuro che in tutti i casi venga applicato sapientemente" il criterio del merito nell'erogazione del credito e "questo e' un punto di discussione importante: bisogna che le banche aumentino la loro capacita' di fare intelligente selezione del credito e bisogna anche che la struttura finanziaria italiana sia meno dipendente dal credito bancario". Cosi' Salvatore Rossi, direttore generale della Banca d'Italia, a margine di un incontro pubblico nell'ambito del Festival della Scienza di Genova.

Secondo il direttore generale della Banca d'Italia, la progressiva riduzione del credito registrata negli ultimi anni "e' purtroppo il risultato di cinque anni di recessione. Dopo una crisi cosi' grave, la piu' grave dal dopoguerra - ha spiegato Rossi - fare credito e' diventato molto piu' difficile. Le imprese migliori, che esportano e vanno molto bene, nonostante la recessione hanno ridotto la domanda di credito. L'hanno aumentata, invece, le imprese che sono piu' in difficolta', nei confronti delle quali - ha concluso - le banche esercitano una maggiore prudenza".

Tags:
bankitaliacreditobanche

in evidenza
Blasi, fuga romantica in Trentino È giallo sull'accompagnatore

Ilary in vacanza sui monti- FOTO

Blasi, fuga romantica in Trentino
È giallo sull'accompagnatore


casa, immobiliare
motori
Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Nave Destriero: da 30 anni un record imbattuto

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.