A- A+
Economia
Benetton, contratti solidarietà al 40%. I primi effetti del maxi-debito
Alessandro Benetton

Benetton, i primi effetti del debito da 200 mln: proposto il contratto di solidarietà al 40%. Furia dei sindacati

Le acque sono agitate in casa Benetton, dopo il bilancio del 2023 che ha registrato una perdita netta di 230 milioni di euro. La situazione è stata complicata ulteriormente dalla dimissione dell'amministratore delegato Massimo Renon, seguita alle critiche di Luciano Benetton verso i manager e alla decisione della famiglia di ritirarsi dal consiglio di amministrazione.

I sindacati hanno riportato che il gruppo ha suggerito l'applicazione dei contratti di solidarietà per tutti i dipendenti, escludendo alcuni settori, con una riduzione del lavoro fino al 40% per sei mesi, con possibilità di estensione. Tuttavia, questa proposta è stata rifiutata dalle organizzazioni sindacali che la considerano troppo penalizzante.

LEGGI ANCHE: Edizione Holding, Alessandro Benetton nuovo patriarca: cambia la governance

Durante un incontro tenutosi ieri pomeriggio con i delegati aziendali e le rappresentanze sindacali interne, è emerso che l'opposizione sindacale è dovuta all'assenza di un piano industriale chiaro. I sindacati hanno richiesto anche che le giornate di solidarietà siano coperte con un'integrazione salariale al 100%.

In risposta, l'azienda ha proposto di ampliare il numero di lavoratori che possono beneficiare di incentivi all'uscita, estendendo questa possibilità anche ai dipendenti che sono a più di 24 mesi dalla pensione. Nel frattempo, è stato deciso che gli uffici di Ponzano Veneto e Villorba resteranno chiusi tutti i venerdì dal 12 luglio al 3 agosto.






in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


motori
BMW Group: crescita record delle BEV e premium nel 1° trimestre 2024

BMW Group: crescita record delle BEV e premium nel 1° trimestre 2024

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.