A- A+
Economia
Borsa, scattano le ricoperture sui bancari che vanno poi giù perché non c'è la crescita
giovanni landi 800
 


di Andrea Deugeni 
@andreadeugeni

"I rialzi di stamattina dei bancari? Delle posizioni short che poi sono state ricoperte. Gli investitori che le scorse sedute avevano scommesso su dei brutti risultati degli stress test alla fine hanno visto che i dati non erano così osceni e si sono ricoperti comprando i titoli bancari, ma poi sono prevalsi i fondamentali negativi e son ripartite le vendite".

Giovanni Landi (nella foto), fondatore di Anthilia Capital Partners, ex vicepresidente di Assogestioni con una lunga carriera nel gruppo Intesa, spiega così ad Affaritaliani.it l'andamento dei titoli bancari e degli indici nella seduta delle borse europee. Seduta in cui i bancari, dopo aver aperto positivamente (sulla scia degli incoraggianti risultati degli stress test della Bce) mettendo a segno anche importanti rialzi (vedi il Banco Popolare a Piazza Affari), hanno girato in negativo trascinando al ribasso le borse del Vecchio Continente.

"Fatti fuori gli stress test, i fattori fondamentali che incidono sull'andamento del settore sono la domanda di credito che non c'è in Europa e la crescita economica che latita", spiega il gestore. "Non dico che gli stress test fossero stati già scontati dal mercato - aggiunge Landi - ma alla fine non ci sono state delle sorprese devastanti".

Tags:
borsaanthiliainvestimenti
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Jeep Gladiator: il pick-up da off-road

Jeep Gladiator: il pick-up da off-road


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.