A- A+
Economia
Borse, lunedì nero col default greco. Piazza Affari brucia 36 miliardi

PADOAN: "ITALIA ESPOSTA PER 39,5 MILIARDI CON LA GRECIA"

Chiusura in forte perdita per le borse europee sui timori di un default greco. La piazza finanziaria che registra la performance peggiore e' Milano dove il Ftse Mib cede il 5,17% (vedi nel dettaglio sotto).

A Londra l'Ftse 100 arretra dell'1,97% a 6.620,48 punti, a Parigi il Cac 40 perde il 3,74% a 4.869,82 punti mentre a Francoforte il Dax scivola del 3,56% a 11.083,20 punti.

Pesante anche Madrid che cede il 4,43% mentre Atene e' chiusa. Anche Wall Street in rosso con il Dow Jones a -1,22% e il Nasdaq a -1,44%.

Borsa: chiude in forte calo su Grecia, -5,17%, giu' banche, Fca - Chiusura di seduta in forte calo per la Borsa, che sconta i rinnovati timori di un default della Grecia dopo il fallimento dei negoziati con i creditori e l'impossibilita' di pagare il prestito al Fondo monetario. L'indice Ftse Mib tocca proprio sul finale i minimi di giornata, segnando un -5,17% a 22.569 punti, mentre l'All Share cede il 4,99%. Si tratta della peggiore performance tra i principali mercati, dovuta alla debolezza dei titoli bancari che pesano di piu' sull'indice. Per Piazza Affari una reazione quasi scontata, visto l'ottimismo con cui nella scorsa settimana, chiusa con un rialzo complessivo del 4,8%, il listino guardava a un accordo in extremis con Atene.

Piazza Affari ha archiviato la peggiore seduta degli ultimi quattro anni: per trovare una flessione piu' pesante bisogna tornare all'estate 'nera' del 2011 e, in particolare, al -6,65% del 10 agosto 2011. Nella sola giornata di oggi, complice il crollo dei bancari, la Borsa di Milano ha mandato in fumo circa 36 miliardi di euro (35,7 miliardi), corrispondenti al calo del 4,99% dell'indice All Share.

Il nulla di fatto sui negoziati apre ora scenari impensabili, con possibili shock sui mercati e ripercussioni sui paesi periferici; lo spread Btp-Bund intanto e' gia' salito vicino ai 160 punti. Si preannuncia dunque una settimana di fuoco, senza punti fermi, in attesa del referendum di domenica in Grecia sulla proposta di accordo. Sul listino le banche sono state le prime vittime, con Monte Paschi, che secondo alcuni studi sarebbe tra i piu' esposti al calo dei prezzi del Btp, in calo del 10,24%. Unicredit accusa un -7,12%, Ubi -7,95%, Bpm -7,91%, Intesa -6,10%. Debole tra i finanziari anche Mediolanum (-7,26%). Tra le blue chip anche Fiat accusa una flessione del 6,41%, mentre Telecom ha perso il 4,73%, Generali il 5,02%, Enel il 5,41%, Eni il 4,34%. Snam e Terna si difendono con un -3%. Giu' i media, con Mediaset -5,95%, Mondadori -5,29%, Rcs -5,58%. Autogrill perde il 6,20%.

Euro: chiude in rialzo sul dollaro sopra quota 1,11 - Chiusura in rialzo per l'euro sul dollaro sopra quota 1,11 dopo una seduta al ribasso per le tensioni in Grecia. La moneta unica, dopo aver toccato i minimi di giornata a 1,0953 dollari, viene scambiata a 1,1150 dollari e a 136,70 yen. Dollaro/yen a 122,58.

Titoli Stato: spread Btp/Bund torna a salire sopra i 160 punti - Chiusura in calo dello spread tra Btp e Bund a 161 punti ma su livelli elevati a causa del pericolo default greco. Il rendimento e' al 2,39%. Il differenziale tra Bonos e Bund e' a 158 punti con un tasso del 2,35%.

Tags:
greciaeuroborse
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Nuovo ŠKODA KAROQ: design più raffinato e miglior efficienza

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.