A- A+
Economia
Grecia e Ucraina affossano le Borse. Milano -1,9%. Tonfo di Atene

Chiusura in netto calo per le Borse europee, con le preoccupazioni per la Grecia tornate in primo piano, dopo i toni duri usati dal premier Alexis Tsipras davanti al Parlamento greco. Come se non bastasse desta timore la situazione in Ucraina a due giorni dal vertice di Minsk per decidere l'eventuale cessate il fuoco. Sempre mercoledì si riuniranno inoltre i capi dell'Eurogruppo per mettere sotto al lente le richieste del Governo greco. Sul finale Milano ha perso l'1,9%, mentre lo spread è tornato a salire chiudendo a 130 punti. Prima seduta di settimana molto pesante per la Borsa di Atene, che ha chiuso con l'indice principale in calo del 4,75%. Le vendite sono scattate insieme al forte rialzo dei rendimenti dei titoli di Stato (il bond decennale è tornato sopra il 10%) e hanno colpito soprattutto le banche: Pireus bank -14%, National bank of Greece -9%.

Piazza Affari è stata trascinata in basso dalle azioni delle banche, con Intesa SanPaolo in ribasso di oltre il 3%, alla vigilia dei conti del 2014. Sono invece andate in controtendenza le Saipem (+2,2%), premiate per il contratto in Kashagan. In piu' il rialzo del prezzo del petrolio (il wti è scambiati a 53,38 dollari al barile in progresso del 3,29%) ha favorito l'intero settore petrolifero: Tenaris e' salita del 2,8%, mentre Eni ha arginato i danni allo 0,7%. In controtendenza anche Mediolanum (+1,3%) dopo i dati sulla raccolta di gennaio, volata del 93% a 281 milioni. Sul fronte dei cambi l'euro si attesta a 1,1324 dollari (1,1316 venerdi'), dopo un tuffo in area 1,12 dollari. Vale inoltre 134,36 yen (134,71), mentre il dollaro-yen è pari a 118,67.

Tags:
borse
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.