A- A+
Economia
Borse UE in rally. A Milano ok Leonardo, Eni, Atlantia. Spread sotto 100

Parigi guadagna l'1,57% a 5.792,79 punti, Londra sale dell'1,62% a 6.588,53 punti, Francoforte avanza dell'1,64% a 14.012,82 punti. La migliore è Milano con il Ftse Mib a +1,82%. Wall Street in forte rialzo. 

Le Borse europee chiudono in rally sulla scia di Wall Street. A New York gli indici corrono e salgono tutti sopra il 2%. In Europa l’ottimismo degli investitori è alimentato dalla buona performance dell’indice Ism manifatturiero, che a febbraio in Eurozona, Italia, Germania, Francia e Gran Bretagna si posiziona sui massimi da 3 anni. Anche Wall Street accelera dopo i dati dell'Isma manifatturiero Usa, che sale a 60,8 punti a febbraio, al top da 3 anni.
    Sui mercati è tornata la calma dopo il ridimensionamento dei rendimenti dei Treasury, mentre il piano di aiuti anti-Covid da 1.900 miliardi messo a punto dall'amministrazione Biden per contrastare la pandemia e approvato dalla Camera dei Rappresentanti sostiene l'ottimismo sulla ripresa globale e fa salire i prezzi del petrolio. Sul fronte dei vaccini, buone notizie in arrivo con l'ok negli Usa al siero monodose Johnson&Johnson.

Milano vincitrice della giornata

Denaro sugli energetici e sui petroliferi in particolare grazie all’ulteriore recupero delle quotazioni del greggio (Eni +0,83%, Enel +1,31%). In evidenza gli industriali con Stellantis a +3,65% e Leonardo a +3,92% in vista della valorizzazione della controllata Drs. Bene anche Atlantia +3,80% di nuovo al centro dell’interesse del mercato dopo la nuova offerta arrivata dalla cordata Cdp-Blackstone-Macquaire per Aspi che il cda della holding della famiglia Benetton continua comunque a ritenere insufficiente. Tim ha chiuso con -0,33%. Infine, per quanto riguarda i finanziari, Unicredit +3,58%, Intesa Sanpaolo +1,22%, Generali +1,80%. 

Piazza Affari ha chiuso in modo brillante la prima seduta settimanale, condotta sempre con una buona intonazione sin dalle primissime fasi. Il Ftse Mib finale ha segnato quota 23.264 punti (+1,82%), sui massimi di una giornata che ha beneficiato delle notizie macroeconomiche positive provenienti dalla Germania e dall’Asia, con questi ultimi dati che mostrano una ripartenza solida delle economie orientali, a partire da un 'big' come il Giappone

Spread: finalmente sotto i 100 punti

Dopo esser arrivato ad un massimo di 101,6, chiude in calo sotto quota 100 lo spread tra Btp decennali e omologhi Bund tedeschi. Il differenziale si colloca a 99,4 punti. Il rendimento dei Buoni italiani è in ribasso e si attesta allo 0,658%, contro lo 0,762% segnato nell'ultima seduta della scorsa settimana.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    borse europeepiazzaffarispread
    i più visti
    in evidenza
    CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

    Corporate - Il giornale delle imprese

    CDP, ospitato FiCS a Roma
    Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


    casa, immobiliare
    motori
    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Stellantis lancia il nuovo Scudo e Ulysse anche 100% elettrici

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.