A- A+
Economia
Il Btp tocca il minimo storico. Lo spread scende a 133 punti

Si rafforza la convinzione che la Banca centrale europea intervenga sui mercati, attraverso l'acquisto massiccio di titoli e in particolare di debito governativo, con l'effetto di comprimere i rendimenti dei Btp italiani a livelli mai visti da quando è stata introdotta la moneta unica. Dopo le parole di Mario Draghi, che ha ricordato ancora una volta come i tecnici dell'Eurotower stiano studiando le soluzioni per avviare il sostegno straordinario, e il dato dell'inflazione tedesca ai minimi da cinque anni, gli investitori sembrano dar credito a un passo ulteriore del governatore italiano nel giro di poco tempo, nonostante sia nota e forte la resistenza interna del falco tedesco Jens Weidmann.

Oggi lo spread tra Btp e Bund tedeschi, cioè il differenziale tra il rendimento dei due titoli decennali, è tornato a 133 punti base, livelli che si erano toccati nello scorso settembre. Ma è soprattutto il rendimento espresso dai decennali italiani sul mercato secondario a rappresentare una importante notizia per il Tesoro, con il minimo storico del 2,03%. Anche i Bonos spagnoli sono interessati da questa corsa agli acquisti: ormai il loro rendimento è stabilmente sotto l'1,9%, anche in quel caso a livelli mai visti.

Tags:
btp

in evidenza
"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"

Barbara D'Urso e la simpatia con...

"Esco con Briatore. Ho scoperto che è un uomo interessante"


motori
Mercedes-Benz 320 del 1937 la prima ambulanza della Stella

Mercedes-Benz 320 del 1937 la prima ambulanza della Stella

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.