A- A+
Economia
Il Btp tocca il minimo storico. Lo spread scende a 133 punti

Si rafforza la convinzione che la Banca centrale europea intervenga sui mercati, attraverso l'acquisto massiccio di titoli e in particolare di debito governativo, con l'effetto di comprimere i rendimenti dei Btp italiani a livelli mai visti da quando è stata introdotta la moneta unica. Dopo le parole di Mario Draghi, che ha ricordato ancora una volta come i tecnici dell'Eurotower stiano studiando le soluzioni per avviare il sostegno straordinario, e il dato dell'inflazione tedesca ai minimi da cinque anni, gli investitori sembrano dar credito a un passo ulteriore del governatore italiano nel giro di poco tempo, nonostante sia nota e forte la resistenza interna del falco tedesco Jens Weidmann.

Oggi lo spread tra Btp e Bund tedeschi, cioè il differenziale tra il rendimento dei due titoli decennali, è tornato a 133 punti base, livelli che si erano toccati nello scorso settembre. Ma è soprattutto il rendimento espresso dai decennali italiani sul mercato secondario a rappresentare una importante notizia per il Tesoro, con il minimo storico del 2,03%. Anche i Bonos spagnoli sono interessati da questa corsa agli acquisti: ormai il loro rendimento è stabilmente sotto l'1,9%, anche in quel caso a livelli mai visti.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
btp
i più visti
in evidenza
La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia

Corporate - Il giornale delle imprese

La startup EdilGo guida la ripresa edile in Italia


casa, immobiliare
motori
Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Per Nissan l'Europa sarà il primo continente per quota percentuale di vendite

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.