A- A+
Economia
Consiglio Ue, il duo Merkel-Macron il vero market-mover

Non siamo ancora all’ufficialità, ma sembra che i negoziati europei per dare vita al Recovery Fund siano in vista del traguardo. Le Borse ed i mercati finanziari in generale non sono apparsi troppo spaventati dal prolungamento delle trattative ben oltre la loro prevista scadenza di sabato scorso; l’esplicito sostegno di Francia e Germania al piano da 750 miliardi di aiuti per combattere la recessione causata dal Covid era già un segnale rassicurante per gli investitori. Vedere fallire il piano ideato da Merkel e Macron è sempre sembrato irrealistico, agli investitori.

Ora si tratterà di andare ad analizzare i dettagli degli accordi. Il mercato era già posizionato per un intervento tra i 700 ed i 750 miliardi, ma sarà importante guardare alla suddivisione dell’intervento, soprattutto per la parte relativa ai sussidi e a come questi verranno suddivisi tra la parte dedicata alla Recovery & Resilience Facility (che maggiormente beneficia i Paesi più esposti sull’indebitamento e quindi sui relativi spreads rispetto al Bund tedesco) e quella che finirà nel Multi-Annual Financial Framework (più equamente indirizzato verso tutti e 27 i membri dell’Unione).

Ma questi, alla fine, sono dettagli: i mercati sposteranno in fretta l’attenzione ai commenti delle società sulla ripresa del business, in occasione della pubblicazione delle semestrali e ai dati macro, in cerca di conferme sul rilancio dell’economia dai minimi di questa primavera.

Su tutto, comunque, continua a prevalere la rassicurante rete di sicurezza stesa dalla Banche centrali con i loro programmi straordinari di creazione di liquidità. Stiamo entrando nella fase centrale del periodo estivo e non mi aspetto grandi novità; una volta superato l’appuntamento della riunione della Fed di mercoledì 29 (che non dovrebbe comunque riservare sorprese), dovremmo entrare in una fase interlocutoria, con gli investitori che cominceranno progressivamente a concentrarsi sulle Presidenziali americane. Ma per avere un reale aumento della volatilità dovremo forse attendere la seconda metà di agosto, se non settembre.

*Strategy advisor di Swan Asset Mangement

Commenti
    Tags:
    consiglio europeorecovery fund
    S
    i più visti
    in evidenza
    Leotta, indiscrezione clamorosa "Pare che Diletta non ha..."

    Bomba sul suo futuro

    Leotta, indiscrezione clamorosa
    "Pare che Diletta non ha..."


    casa, immobiliare
    motori
    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Tecnologica ed elegante nuova DS 4 in arrivo a fine anno

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.