A- A+
Economia
Coronabond, per Berlino l'Europa esiste solo quando ne ottiene dei vantaggi

Italia e Spagna inginocchiatevi: la frase è smentita dalla portavoce. 

Cosa pensereste se vi dicessi che il MES è anche un carrozzone in cui mangiano e bevono dei superstipendiati?

E' proprio così e Regling ne è Amministratore Delegato, un ruolo, in tale struttura, da perfetto parassita effettivamente... 

E cosa avrebbe detto Regling nei giorni in cui la crisi sanitaria ha falcidiato maggiormente la nostra Nazione in termini di vite umane? Avrebbe affermato che Italia e Spagna devono mettersi in ginocchio (per avere qualche aiuto) ma questa dichiarazione è stata smentita dalla portavoce: c'ero cascato anche io nonostante avessi indagato per vedere se ci fossero delle smentite ufficiali e non per sentito dire. Me ne scuso ma accuso chi diffonde certe notizie poiché, questa prassi, danneggia tutto quel movimento spontaneo e disorganizzato di italiani, che cerca di liberare l'Italia da fatti (e non parole) ben più gravi insiti nella UE. 

Voglio rimarcare però che molte bufale sono state diffuse in questi anni dal mainstream della melassa europeista e mai sono state smentite, ne riporto alcune:

Il debito pubblico spacciato per debito estero.

L'equazione stampa moneta = inflazione.

Moneta sovrana = nazismo. 

Democrazia = Democrazia liberale.

Ecc ecc ecc.

Sono pochi quelli che smentiscono le proprie bufale ma io non mi sottraggo, come non mi nascondo sul fatto di essere un pentastellato seppur di minoranza (critico).

Passando alla cronaca proprio oggi von der Leyen ha dichiarato che non ci sarà nessun coronabond e che ben comprende le istanze della Germania!  Vorrei premettere che per quel MES in cui, comunque, vivacchia Regling, abbiamo già erogato 80 MD di euro e potremmo arrivare a 125 MD qualora ci fosse richiesto (Mes: quanti soldi ci ha messo l'Italia), una eventualità che si realizzerebbe quando l'emergenza fosse aggiustare i bilanci bancari di Deutsche Bank. Questa eventualità statene certi che...diverrà realtà! (La colossale sofferenza di bilancio di Deutsche Bank, vi ricordo, è pari al PIL di 15 Germanie messe insieme. Un bello spettacolino non è vero?).

Eppure i tedeschi non ci concedono nemmeno i fantomatici "coronabond" di Conte, così enfatizzati dalla melassa europeista dei media nonostante che non rappresentino altro che un TOT di miliardi messi insieme da tutti i paesi UE per far fronte al virus. Utili per questa emergenza certo ma meramente simbolici perché non cambierebbero di una virgola l'impianto della UE (e del MES). 

Diverso sarebbe il discorso se la UE realizzasse gli eurobond perché con quelli ogni spesa sostenuta in futuro dai paesi europei, per beni e servizi, verrebbe sostenuta da tutti e, alla fine, si avrebbe un unico grande debito europeo, ma la Germania non ci sta perché per lei la UE esiste solo quando ottiene vantaggi.

Ecco perché dico che contano i fatti e che nonostante l'esser caduto in una bufala la sostanza non cambia...e nei fatti si evince anche cosa pensano di noi (vedasi Lagarde-BCE). 

Un altro fatto è che Conte è andato in UE (e precedentemente in USA) a chiedere che il MES venga attivato, un bel dono per il falco tedesco (le clausole interne al MES ci costringeranno a sacrifici senza precedenti ad una austerity estremista e servono mesi per disattivarle!). 

Possibile che il premier non lo sapesse?

Loading...
Commenti
    Tags:
    reigling mesunione europea coronaviruscontemattarella
    Loading...
    i più visti
    in evidenza
    Clicca qui e manda il tuo meme a mandalatuafoto@affaritaliani.it
    Soldi, riforme e opere Conte promette di tutto

    Coronavirus vissuto con ironia

    Soldi, riforme e opere
    Conte promette di tutto


    Zurich Connect

    Zurich Connect ti permette di risparmiare sull'assicurazione auto senza compromessi sulla qualità del servizio. Scopri la polizza auto e fai un preventivo

    casa, immobiliare
    motori
    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”

    Emergenza Covid-19, Fase 2 – Opel: “L’evoluzione del digitale”

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2020 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.