A- A+
Economia
cimoli mengozzi alitalia

Sono stati rinviati a giudizio sette ex manager dell'Alitalia compresi gli ex amministratori delegati, Francesco Mengozzi e Giancarlo Cimoli. Lo ha deciso il Gup del Tribunale di Roma, Vilma Passamonti, che contesta ai sette la responsabilità del crac dell'Alitalia avvenuto nel 2008. La Procura di Roma contesta ai sette manager, a seconda delle posizioni, i reati di bancarotta sia per distrazione che per dissipazione.

Il processo per i sette manager dell'Alitalia inizierà il 18 giugno davanti ai giudici della quarta sezione penale del Tribunale di Roma. Si tratta dei manager che hanno guidato l'azienda tra il 2001 e il 2007. A giudizio è finito Francesco Mengozzi, amministratore delegato di Alitalia dal 2001 al 2004, e Giancarlo Cimoli suo successore dal 2004 al 2007. Saranno processati anche Gabriele Spazzadeschi, che ha ricoperto il ruolo di capo dipartimento amministrazione e finanza, Pierluigi Ceschia, ex responsabile settore finanza, Giancarlo Zeni e Leopoldo Conforti, entrambi ex funzionari di Alitalia, e Gennaro Tocci, ex responsabile dell'area acquisti. Secondo quanto contestato dal procuratore aggiunto Nello Rossi e dai pm Stefano Pesci e Maria Francesca Loy, gli indagati avrebbero provocato perdite di oltre 4 miliardi di euro attraverso una serie di operazioni "abnormi sotto il profilo economico e gestionale".

Oltre a disporre il rinvio a giudizio il gup ha ordinato accertamenti per verificare possibili responsabilità di autorità governative nel crac che ha riguardato la compagnia di bandiera. Il giudice ha quindi trasmesso gli atti alla procura di Roma che dovra' indagare su una presunta omessa vigilanza sia dei governi che si sono succeduti che del collegio dei sindaci della stessa Alitalia.

Tags:
alitaliamengozzicrac
i più visti
in evidenza
Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane

Esportazioni

Simest, la qualità a supporto della competitività delle pmi italiane


casa, immobiliare
motori
Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Mercedes Benz punta ad essere l’auto di maggior valore al mondo

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.