A- A+
Economia

L'Eurozona "non e' evidentemente in deflazione" ma "sta attraversando un periodo prolungato di bassa inflazione". Lo ha sottolineato il presidente della Bce, Mario Draghi, in un discorso tenuto durante un evento della Bundesbank, assicurando che Francoforte resta "pronta ad agire", qualora le pressioni al ribasso sui prezzi si aggravassero. "Un prolungato periodo di bassa inflazione ovviamente e' di per se' un rischio" in quanto "c'e' solo un piccolo margine di sicurezza rispetto allo zero", il che "rende l'aggiustamento strutturale ancora piu' difficile", ha detto ancora Draghi.

- Il presidente della Bce ha spiegato che la bassa inflazione e' legata da una parte "alla pressione al ribasso dei prezzi dell'energia", dall'altra "riflette gli sforzi di riequilibrio interni" ad alcuni paesi. "Le prospettive di bassa inflazione sono legate anche a una protratta debolezza della domanda", ha aggiunto il numero uno dell'Eurotower, rassicurando pero' sul fatto che non si assista ancora a quei fenomeni di "rinvio dei piani di spesa dei consumatori" che sono tipici di una fase di deflazione. Draghi ha quindi assicurato che la Bce resta in "allerta" riguardo segni di un ulteriori rischi al ribasso per la stabilita' dei prezzi ed e' "pronta ad agire".

Iscriviti alla newsletter
Tags:
draghibcedeflazione
i più visti
in evidenza
CDP, ospitato FiCS a Roma Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”

Corporate - Il giornale delle imprese

CDP, ospitato FiCS a Roma
Gorno Tempini: “Agire come sistema unico”


casa, immobiliare
motori
In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.