A- A+
Economia

"Il complesso delle nuove misure avra' un impatto favorevole sull'economia e lascera' inalterato l'indebitamento netto delle Amministrazioni pubbliche riflettendosi unicamente sul fabbisogno finanziario e sul debito. Resta dunque confermato l'obiettivo di conseguire un saldo d'indebitamento netto in rapporto al Pil entro la soglia del 3,0 per cento per l'anno 2013".

Lo si legge nella Relazione al Parlamento del ministero dell'Economia allegata al decreto Imu che e' stata illustrata oggi alla Commissione Bilancio della Camera.

"Gli effetti delle misure stimati in termini di bilancio dello Stato determinano, in particolare - si legge ancora nella relazione - la necessita' di ridefinire prudenzialmente il saldo netto da finanziare del 2013, con un aumento di 8 miliardi di euro, in conseguenza soprattutto della previsione degli ulteriori circa 7,2 miliardi di euro da destinare ai pagamenti dei debiti degli enti territoriali".

Tags:
imupildeficitdebito

in evidenza
"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."

Diletta Leotta ad Affari

"Napoli-Kvara pazzeschi. Karius? Ci ho perso una scommessa e..."


motori
La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

La storica sportività Opel GSe è ora ibrida plug-in

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.