A- A+
Economia
Eni, Descalzi: "Nell’area del Golfo si investiranno 20 miliardi in 5 anni"

Gli Emirati, come tutta quell'area del Golfo, “sono una zona strategica per Eni, che sta facendo molti investimenti” nella regione, pari “a circa 20 miliardi nei prossimi 5-6 anni” alla luce dell'impegno per la transizione energetica.

Lo ha affermato l'Ad di Eni, Claudio Descalzi, nel suo intervento al forum “La bella energia dell'Italia”, organizzato da Adnkronos nel Palazzo dell'Informazione. Descalzi ha ricordato come “gli Emirati stanno investendo moltissimo sul cambiamento e sulla trasformazione energetica, dal solare alla cattura di CO2, ma anche sulla circolarità sia chimica che della raffinazione”.

In campo energetico è fondamentale “l'innovazione” ma nell'applicarla bisogna “essere pragmatici e veloci, perché è inutile innovare e investire in nuove tecnologie, quando c'è un sistema ancora medievale che non ti permette di applicare gli sforzi fatti per decarbonizzare”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    eniemirati arabitransizione energeticadecarbonizzazionedescalzi
    i più visti
    in evidenza
    Ognissanti, caldo quasi estivo Alta pressione da Nord a Sud

    L'inverno è lontano

    Ognissanti, caldo quasi estivo
    Alta pressione da Nord a Sud


    casa, immobiliare
    motori
    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    In viaggio con Ford Kuga Plug-In Hybrid alla scoperta delle bellezze di Vulci

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.