A- A+
Economia
Eredità Agnelli, "John Elkann non vive in Italia". Ultima mossa di Margherita
sullo sfondo Margherita Agnelli in primo piano  Lapo , John Elkann e  Ginevra Elkann

Eredità Agnelli, ecco come Margherita vuole "strappare" il controllo della Dicembre dalle mani di Elkann

Margherita Agnelli le tenta tutte pur di prendersi la Dicembre. Non bastava la querelle sull'effettiva residenza in Svizzera di Donna Marella Agnelli. Ora la figlia dell'Avvocato mette nel mirino anche la residenza di John Elkann, che a tutti gli effetti vive a Torino (come risulta anche agli atti della Procura). I dubbi partono da "fonti vicine al dossier" citate da LoSpiffero.

"L'accertamento della residenza effettiva in Italia assume rilievo centrale", afferma Dario Trevisan, legale di lunga data di Margherita Agnelli de Pahlen. A quanto pare, l'abitazione ufficiale di Elkann si trova a Torino, nella strada San Vito Revigliasco. Tuttavia, il team legale di Margherita vuole accertarsi che Elkann e la sua famiglia risiedano effettivamente lì. Si dice che Lavinia Borromeo, moglie di Elkann, viva principalmente a New York, e che apparizioni pubbliche della coppia, insieme con i figli, insieme avvengono spesso all'estero.

Questo nuovo scenario legalmente contestato potrebbe riscrivere le regole per la Dicembre, la cui gestione è stata recentemente convalidata dal Tribunale delle Imprese di Torino. Con il 60% delle quote, Elkann detiene una tale posizione di leadership cruciale nella società e nelle sue controllate, che scalzarlo sembra quasi impossibile. Così sottolinea anche Jennifer Clark nel libro 'L'ultima dinastia' "Qualunque cosa accada, John continuerà a essere a capo della Dicembre e di conseguenza di tutte le altre società attraverso le quali gli Agnelli e i Nasi controllano Stellantis", afferma la giornalista.

LEGGI ANCHE: Aiuti di Stato per Fiat e Stellantis: incassati 4 miliardi in 34 anni

Eppure Dario Trevisan avverte che "le uniche informazioni sugli asseriti fatti modificativi riguardanti la Dicembre sono rinvenibili solo da quanto rendicontato – sulla base di mere fotocopie – al registro delle imprese di Torino da parte della società". Secondo Trevisan, se le richieste venissero accettate nei procedimenti civili, Margherita potrebbe acquisire la maggioranza delle quote della Dicembre. Questo metterebbe inevitabilmente a rischio la posizione di John Elkann come amministratore, poiché "l’amministratore di una società di persone – come la Dicembre – può essere destituito dalla carica per giusta causa".

Ma ora il nodo è anche un altro. Come ne uscirà Elkann dalle indagini fiscali che lo "incastrano"? Secondo Trevisan, una condanna per reati fiscali potrebbe non solo costargli l'interdizione dall'amministrazione per un periodo tra i 6 mesi e i 3 anni, ma anche portare alla sua fulminea rimozione dalla carica, con la nomina di un nuovo amministratore. 






in evidenza
"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"

Patrizia Groppelli a cuore aperto su Daniela e tradimenti

"Io cornificata 2 volte, da Kunz e Santanchè. Sallusti con il suo amore mi ha salvato"


motori
Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Fiat 500e Giorgio Armani: l’icona del Made in Italy

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.