A- A+
Economia
Gli Usa in mano alla Yellen. Ecco chi è lady Fed

Con il via libera del Senato americano e' ufficiale: Janet Yellen sara' il primo presidente donna della Federal Reserve in 100 anni di storia. La conferma della nomina e' passata ieri sera con 56 voti a favore e 26 contrari nella prima seduta del Senato dopo la pausa natalizia, caratterizzata da numerose assenze a causa del maltempo. Yellen sostituira' Ben Bernanke alla guida della Banca centrale Usa dal prossimo primo febbraio. E sara' anche la prima democratica a guidare la Fed dal 1979, cioe' da quando il presidente Jimmy Carter designo' Paul Volker al timone.

La 67enne Yellen viene descritta come un donna estremamente preparata, meticolosa e molto colta. Numero due della Fed dal 2010, e' stata una forte sostenitrice delle straordinarie misure adottate a sostegno dell'economia, pur in un contesto di tassi d'interesse prossimi allo zero. Ora dovra' gestire il temuto "tapering", il graduale ritiro degli stimoli monetari annunciato lo scorso dicembre da Bernanke.

Negli ultimi 5 anni la Fed ha pompato liquidita' nel sistema per abbassare il costo del denaro e per sostenere lo sviluppo. Una mossa sbagliata o troppo aggressiva sul fronte del "tapering" rischierebbe di mandare nel panico Wall Street e tutti i listini mondiali. "Le conseguenze potrebbero essere inaudite", ha avvertito il presidente della Fed di New York, William Dudley, sabato scorso, descrivendo le ardue sfide che la Yellen e' chiamata a fronteggiare. "Il mercato finanziario e' diventato drogato dai soldi facili delle politiche lassiste della Fed", ha attaccato il senatore dell'Iowa Charles Grassley, che ha votato ieri contro la nomina della Yellen.

"La modesta riduzione nell'acquisto di asset annunciata non mina certo l'impegno della Fed a mantenere le politiche monetarie accomodanti per tutto il tempo necessario", ha rassicurato Bernanke durante l'ultima riunione del comitato monetario. Prima della crisi finanziaria, la Yellen era stata presidente della Federal Reserve di San Francisco, negli anni della bolla immobiliare, e aveva ammonito sui possibili rischi legati ai mutui subrime.

Il nuovo capo dell'istituto centrale piu' importante del mondo si e' laureata alla Berkeley University dove ha studiato le radici della disoccupazione. Ha ottenuto un dottorato all'universita' Yale e vanta una lunga carriera nella banca centrale Usa dove ha anche conosciuto suo marito, il famoso economista George Akerlof. A sostituire la Yellen come vicepresidente della Fed dovrebbe essere l'ex banchiere centrale d'Israele, Stanley Fisher. Anche Lael Brainard, del Dipartimento del Tesoro, potrebbe essere nominato nel board della Yellen, dove ci sono ancora altre due posizioni chiave da riempire.

Tags:
fedyellenbernankeobama
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

BMW, nuova iX xDrive50 rivoluziona il piacere di viaggiare

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.