A- A+
Economia
Fiat/ Mega stipendio per Marchionne: nel 2014 incassa 59,7 milioni per la fusione con Chrysler

Non c'è che dire. Il 2014 è stato un anno d'oro per Sergio Marchionne, che aumenta il suo tesoro personale creato con Fiat. L'amministratore delegato di Fiat Chrysler Automobiles ha guadagnato oltre 6,6 milioni di euro nell'anno appena chiuso. È quanto emerge dai documenti presentati da Fca alla Sec, la Consob statunitense. Di questi 2,5 milioni risultano sotto la voce della retribuzione annuale, mentre 4 milioni sono incentivi. I restanti 111.410 euro sono "altre compensazioni". Marchionne aveva ricevuto nel 2013 un fisso di 2,3 milioni di euro, più altri 1,3 milioni per le performance.

A tutto ciò, si aggiunge per l'anno 2014 un premio in contanti di 24,7 milioni per "specifiche transazioni ritenute eccezionali in termini di importanza strategica e di effetto sui risultati aziendali", uno stock grant da 1,62 milioni di azioni (che vale ai prezzi attuali circa 23 milioni e che dovrà essere approvato in assemblea) e un pagamento ulteriore di 12 milioni di euro che Marchionne incasserà al momento di lasciare l'azienda. Gli incentivi straordinari sono complessivamente pari a 59,7 milioni e giustificati dalla società col fatto che "sotto la guida di Marchionne, è stata creata Fca, generando un enorme valore per la compagnia, i suoi azionisti e i dipendenti".

Il presidente del gruppo, invece, John Elkann, ha guadagnato nel 2014 oltre 1,68 milioni di euro (1,442 milioni di fisso, più 243.702 euro di 'altre compensazioni'), mentre aveva incassato 1,5 milioni come presidente di Fiat nel 2013. Al terzo posto per 'stipendio' si colloca l'ex membro del cda di Fiat prima della fusione ed ex presidente di Ferrari, Luca Cordero di Montezemolo, con una remunerazione annua di 2,095 milioni di euro (più 15 milioni di buona uscita).

Tags:
marchionnefiat
S
i più visti
in evidenza
Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente

verso un mondo più sostenibile

Consumi, come tagliare la bolletta rispettando l’ambiente


casa, immobiliare
motori
Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Ford ed Herme testano i veicoli a guida autonoma per le consegne a domicilio

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.