A- A+
Economia
Fideuram Vita Serena: l’innovazione nelle polizze di puro rischio

Da pochi mesi sul mercato, Fideuram Vita Serena è un prodotto di puro rischio a capitale e premio annuo costante caratterizzato da un processo di assunzione del rischio innovativo, che si rivolge a una clientela affluent, upper-affluent e private (capitale assicurabile fino ad 1 milione di euro). Maria Luisa Gota, AD Fideuram Vita, spiega ad Affaritaliani.it i tratti innovativi della soluzione.

Le polizze di puro rischio non abbinate a mutui o finanziamenti in Italia costituiscono un mercato da circa 283 mln €/anno, in crescita del 34% rispetto al 2017. La forte crescita di queste soluzioni, indispensabili per tutelare, ad esempio, le famiglie monoreddito dalla scomparsa prematura del componente della famiglia con la maggiore capacità di produrlo, si spiega con una crescente consapevolezza dei consumatori e col bisogno di maggiori certezze, cosa che i mercati finanziari dell’ultimo anno non hanno saputo offrire.

“La messa in sicurezza dei rischi personali e patrimoniali e gli obiettivi di vita dei clienti sono alla base di una consulenza patrimoniale globale che vede nella tutela il primo gradino dell'analisi dei bisogni”, ha dichiarato Gota. “Fideuram Vita Serena risponde alla maggiore consapevolezza da parte dei cittadini dell’oggettiva necessità di assicurarsi, anche a fronte dell’insorgenza di malattie gravi. L’anticipo del 50% del capitale assicurato per il caso di morte, previsto da tale garanzia complementare, potrà essere liberamente utilizzato secondo bisogni e necessità: per spese non coperte dalla Sanità Pubblica o da un’eventuale copertura sanitaria privata, spese di fisioterapia riabilitativa, spese per personale di assistenza, spese di ristrutturazione della propria abitazione a seguito delle modificate esigenze dopo l’insorgenza della malattia grave, ecc”.

Il prodotto è dedicato a chi intende tutelare le persone care, anche al di fuori del nucleo famigliare: “Nella pianificazione finanziaria dei bisogni familiari”, ha proseguito Gota, “va tenuto conto di un contesto che non sempre segue le regole tradizionali. Le ultime statistiche ISTAT registrano in aumento gli uniti civilmente e le c.d. famiglie allargate. Da qui l’esigenza di tutelare persone care anche al di fuori del nucleo famigliare o di voler premiare soggetti rispetto ad altri, perché ritenuti più meritevoli o più deboli.  Con una polizza vita è possibile designare, nei limiti della legittima, uno o più beneficiari caso morte scelti secondo le nostre esigenze, essendo la polizza fuori dall’asse ereditario”.

Non solo privati, dunque, ha sottolineato Gota: “Il prodotto è l’ideale per chi è il maggior portatore di reddito in famiglia, soprattutto se con figli ancora piccoli e impegni economici importanti, ma anche per chi ha grandi patrimoni e poca liquidità. Infine per le aziende, per proteggersi in caso di scomparsa di un uomo chiave nello sviluppo o nella gestione del business e consentire il prosieguo delle attività imprenditoriali”.

Fideuram Vita Serena ha un pricing competitivo e offre la possibilità di assicurare anche capitali di importo elevato. È inoltre previsto l’abbinamento facoltativo di due garanzie complementari, il caso Morte per Infortunio (e Infortunio Stradale) e l’Insorgenza Malattie Gravi, che completano la garanzia caso morte di base tutelando così l’Assicurato e i suoi cari.

La Garanzia Complementare Insorgenza Malattia Grave è una garanzia innovativa e poco diffusa nel panorama assicurativo italiano che completa e innalza i livelli di tutela tipici delle coperture caso morte. Fornisce infatti una rete di sicurezza in caso di diagnosi di una minaccia seria per la salute, proteggendo i progetti di vita dei nostri Cliente e delle loro famiglie.

La Garanzia Complementare Insorgenza Malattia Grave fornisce al Contraente un anticipo del 50% del capitale assicurato dalla temporanea caso morte base (con il massimo di € 300.000) in seguito all’insorgenza di una delle 10 importanti patologie ricomprese in polizza, tra cui Infarto miocardico, cancro, ictus ecc.

“Il prodotto è caratterizzato da un processo innovativo che migliora l'assunzione del rischio e consente di assicurare anche capitali importanti, fino a un milione di euro, con un pricing competitivo”, ha sottolineato Gota. “Il processo assuntivo è semplificato per importi assicurati fino a 400mila euro e per individui con meno di 55 anni: è sufficiente rispondere alle domande di un questionario online reso disponibile dal proprio consulente finanziario. Qualora fossero presenti patologie, il processo assuntivo non si blocca come avviene nei prodotti tradizionali, ma prosegue adeguando il premio oppure con una richiesta di visita medica. La flessibilità del processo assuntivo rappresenta un elemento di forte innovazione del prodotto e un valore per i clienti che possono essere assicurati in una casistica più ampia di situazioni sanitarie. Per capitali o età superiori è necessaria una visita medica”.

Iscriviti alla newsletter
Commenti
    Tags:
    fideuram vita serenainnovazione polizze assicurativepolizze puro rischiofideuramprotezione nucleo famigliareassicurazioni per imprese
    i più visti
    in evidenza
    "Un film che rimarrà nella storia" Ennio , intervista al produttore

    Esclusiva/ Parla Gianni Russo

    "Un film che rimarrà nella storia"
    Ennio, intervista al produttore


    casa, immobiliare
    motori
    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Nuova Kia Niro, l'auto che si ispira alla sostenibilità

    Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

    © 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

    Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

    Contatti

    Cookie Policy Privacy Policy

    Cambia il consenso

    Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.