A- A+
Economia
Fisco, c'è l'accordo Italia-Svizzera per la regolarizzazione dei capitali

Italia e Svizzera firmeranno a giorni l'accordo in materia fiscale, secondo quanto riferiscono alcune fonti di governo.

L'intesa dovrebbe essere siglata già intorno al 15 gennaio, mentre la firma ufficiale dovrebbe invece arrivare all’inizio di febbraio. In ogni caso tutto il processo dovrebbe chiudersi appunto entro l’inizio di marzo, termine fissato dal provvedimento sul rientro dei capitali per i Paesi «black list» (lista nera) per siglare accordi fiscali con l’Italia ed essere così considerati Paesi della «white list» (lista bianca) ai fini dell’emersione dei fondi illegalmente nascosti oltreconfine (chi proviene da Paesi in «black list», secondo le nuove norme, paga di più per rimettersi in regola).

Italia e Svizzera stanno negoziando i termini dell'intesa da più di due anni. L'accelerazione decisiva è scattata a inizio dicembre, dopo che il Parlamento italiano ha approvato la legge sulla 'voluntary disclosure' per l'emersione dei capitali detenuti illecitamente all'estero.

Tags:
fiscosvizzerarientro capitali
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”

Alfa Romeo protagonista della 39esima edizione storica della “1000 Miglia”


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.