A- A+
Economia

 

Borsa

Le borse europee perdono quota nelle ultime fasi di seduta e chiudono deboli, influenzate dall'andamento negativo di Wall Street, che sconta i deludenti dati sull'occupazione in Usa diffusi venerdi' scorso. Da segnalare il forte calo di Lisbona, che cede l'1,39% dopo che la Corte Costituzionale portoghese ha bocciato alcune delle misure di austerità che erano state concordate con la troika in cambio di sostegno economico. Il Dax di Francoforte guadagna lo 0,05% a 7.662,64 punti, il Cac 40 di Parigi sale dello 0,09% a 3.666,78 punti, l'Ftse 100 di Londra avanza dello 0,43% a 6.276,94 punti, l'Ibex di Madrid perde lo 0,14% a 7.787,1 punti.

Piazza Affari chiude piatta una seduta positiva nella prima parte. Il Ftse Mib ha segnato un -0,05% a 15.243 punti. Dopo un avvio tonico, gli indici hanno limato i guadagni in linea con gli altri listini europei e Wall Street che procede negativa. Sotto i 320 punti (a 311) lo spread Btp-Bund. Sul paniere principale milanese, contrastati bancari ed energetici. Negativi gli industriali.

Pesante Pirelli. L'All Share ha segnato un -0,01% a 16.295 punti. Sul paniere principale, misti bancari e assicurativi, con guadagni per Intesa (+1,39%) e Generali (+1,14%), cali per Mediobanca (-2,55%), Mps (-3,49%), Ubi (-3,21%). Nell'energia, piatta Enel (-0,08%), in calo Saipem (-0,40%), ok Eni +0,69% e Snam +0,44%. La maglia nera del Ftse Mib va a Pirelli (-6,33%) che accusa l'annuncio di venerdì scorso sul rinvio a novembre del piano industriale, prima previsto a maggio.

Giù anche Finmeccanica (-2,16%) e Telecom (-1,71%) dopo i rialzi della scorsa settimana; il titolo risente del report negativo di Credit Suisse. Fuori dal paniere principale, bene Ti media (+4,24%) ed Rcs (+2,41%) in attesa della riunione del patto di sindacato, chiamato a valutare l'adesione all'aumento di capitale.

Tags:
mercatispreadborse
i più visti
in evidenza
Aria fredda polare sull'Italia Fine maggio da... brividi

Meteo previsioni

Aria fredda polare sull'Italia
Fine maggio da... brividi


casa, immobiliare
motori
Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Nissan JUKE Hybrid: efficienza e basse emissioni ma anche piacere di guida

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.