A- A+
Economia
Fonsai, il pm chiede l'assoluzione per Paolo Ligresti

Il pm di Milano Luigi Orsi ha chiesto l'assoluzione perche' il fatto non sussiste per Paolo Ligresti, figlio di Salvatore Ligresti e componente del cda di Fonsai, Pier Giorgio Bedogni, ex dirigente preposto alla redazione dei documenti contabili, e Fulvio Gismondi, allora attuario della compagnia assicurativa. Inoltre, nel processo col rito abbreviato davanti al gup Andrea Ghinetti ha sollecitato una sentenza di non luogo a procedere per Fonsai, imputata per la legge 231 del 2001.

Ligresti si e' costituito qualche settimana fa alla frontiera tra l'Italia e la Svizzera dopo una lunga latitanza a Lugano seguita a un'ordinanza di custodia cautelare emessa a suo carico dal gip di Torino il 17 luglio 2003 nell'ambito di un'indagine sull'affare Fondiaria - Sai. A settembre sono previsti gli interventi delle parti civili (Unicredit, la Consob e circa duemila ex azionisti), le arringhe delle difese e la sentenza del gup. Il procedimento era stato trasferito da Torino a Milano il 18 marzo 2014, quando il gup del capoluogo piemontese aveva disposto la trasmissione degli atti accogliendo una eccezione di incompetenza territoriale presentata dalla difesa di Ligresti.

Tags:
fonsai
Loading...

i più visti

casa, immobiliare
motori
Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce

Alfa Romeo: Giulia e Stelvio Web Edition, pensate per l’e-commerce


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.