A- A+
Economia
Incubo recessione per la Germania. Crolla la fiducia delle imprese

Nuovo calo ad agosto per l'Ifo, l'indicatore che misura la fiducia delle imprese tedesche: è sceso per la quarta volta consecutiva a 106,3 punti, dai 108 del mese di luglio, e sotto le attese degli analisti che - secondo l'agenzia Bloomberg - si collocavano a 107 punti. In calo anche l'indice che misura la situazione corrente, pari ad agosto a 111,1 punti (112,9 a luglio), contro i 112 del consensus.

Il peggioramento del quadro, spiegano gli economisti, è dovuto alle preoccupazioni legate alla crisi in Ucraina e all'impatto delle sanzioni contro la Russia, che coinvolge in maniera determinante le imprese tedesche. Ma non sfugge come sia l'ennesimo indicatore proveniente da Berlino che traccia un quadro cupo per la prima economia europea. Da un po' di tempo a questa parte, infatti, la Germania è passata dall'essere ancora di salvataggio nella recessione del Vecchio Continente a una parte del problema.

A metà agosto era emerso con chiarezza il rallentamento economico tedesco, già anticipato per altro dall'indice Zew che - in maniera simile all'Ifo - calcola la fiducia delle imprese, non rivolgendosi direttamente a loro ma ad un panel di esperti. Per la prima volta dopo due anni, hanno mostrato i dati a metà mese, il Pil della Germania è passato in negativo: è calato dello 0,2% nel secondo trimestre 2014, rispetto al trimestre precedente, con un dato peggiore rispetto alle attese che indicavano una possibile flessione del -0,1%.

Tags:
germania

i più visti

casa, immobiliare
motori
Mercedes partnership con Phi Beach

Mercedes partnership con Phi Beach


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.