A- A+
Economia
Ghana: presidente, decolla presenza società italiane, Eni regina

Ben 118 progetti di compagnie italiane in settori che vanno dall'edilizia allo sviluppo dell'industria pretrolchimica. Decolla la presenza italiana in Ghana, numeri forniti dal presidente del Paese africano John Dramani Mahama che ha sottolineato la significativa crescita delle operazioni delle nostre società in loco.

"La presenza chiave è quella di Eni", ha aggiunto Dramani Mahama, che assieme ai suoi partner "sta investendo 7 miliardi di dollari nel settore degli idrocarburi. Da solo è il più grosso singolo investimento in questo Paese", ha sottolineato Mahama a pochi giorni dall'incontro con il premier Matteo Renzi e l'amministratore delegato del cane a sei zampe, Claudio Descalzi.

Intanto, in Borsa corre il titolo Eni: +2,33% a 12,75 euro grazie al petrolio che nella seconda parte della giornata di ieri ha messo a segno un corposo rialzo e oggi staziona sopra la parità (Brent +0,37%, Wti +0,84%).

Tags:
ghanaeni

i più visti

casa, immobiliare
motori
Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International

Renault si aggiudica due premi al Festival Automobile International


Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.