A- A+
Economia
Grecia, Draghi aumenta ancora la liquidità d'emergenza

Mentre il governo Tsipras si prepara ad un nuovo test sulla tenuta della maggioranza, la Banca Centrale Europea di Mario Draghi corre ancora in aiuto di Atene aumentando la liquidità d'emergenza fornita alle banche elleniche (Ela) di altri 900 milioni, come la scorsa settimana. L'Ela, costituita da fondi speciali per le banche in difficoltà, così dovrebbe esser arrivata a quota 90,8 miliardi, un livello che secondo l'Eurotower dovrebbe garantire l'operatività al sistema bancario ellenico che sta continuando a mantenere i controlli ai movimenti di capitale.

Intanto, al Parlamento di Atene ha preso il via, dopo l'ultimo no della Merkel al taglio nominale del debito (con delle aperture invece alla rimodulazione della durata), il dibattito sul disegno di legge riguardante la seconda serie di cosiddette "azioni prioritarie" richieste dai creditori della Grecia, tra cui le modifiche al codice di procedura civile e l'adozione della direttiva Ue sul risanamento e sulla risoluzione delle crisi degli enti creditizi tesa a proteggere le banche (Brrd).

Al fine di garantire un accordo per ricevere assistenza dal meccanismo europeo di stabilità (Esm), il Parlamento deve approvare questa serie supplementare di misure entro la fine della giornata. Dopo che il disegno di legge sarà discusso nelle competenti commissioni, sarà sottoposto all'Assemblea parlamentare per la votazione. Si prevede che le procedure per il voto, come riferisce l'edizione online di To Vima, si concluderanno entro la mezzanotte.

Iscriviti alla newsletter
Tags:
atenebce
i più visti
in evidenza
Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività

Corporate - Il giornale delle imprese

Risolvi il tuo Debito: aiutate più di 300 mila persone in 12 anni di attività


casa, immobiliare
motori
Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Nuova KIA EV6: arriva in Italia la rivoluzione elettrica coreana

Testata giornalistica registrata - Direttore responsabile Angelo Maria Perrino - Reg. Trib. di Milano n° 210 dell'11 aprile 1996 - P.I. 11321290154

© 1996 - 2021 Uomini & Affari S.r.l. Tutti i diritti sono riservati

Per la tua pubblicità sul sito: Clicca qui

Contatti

Cookie Policy Privacy Policy

Cambia il consenso

Affaritaliani, prima di pubblicare foto, video o testi da internet, compie tutte le opportune verifiche al fine di accertarne il libero regime di circolazione e non violare i diritti di autore o altri diritti esclusivi di terzi. Per segnalare alla redazione eventuali errori nell'uso del materiale riservato, scriveteci a segnalafoto@affaritaliani.it: provvederemo prontamente alla rimozione del materiale lesivo di diritti di terzi.